venerdì 25 novembre 2011

Fringe: altre riflessioni



Buon venerdì a tutti!
Lo so, lo so, vi sto rompendo un po' le balle con questa serie tv, solo che il ripasso non solo mi sta schiarendo le idee, mi sta anche facendo nascere mille film sul famigerato finale della Stagione 3 e sull'intera serie tv.
Prima di andare avanti è quindi da premettere che ci sono seimila spoiler, quindi se non avete visto il finale della terza stagione, ma continuate a leggere sono cavoli vostri ;).
Sono arrivata a rivedermi l'episodio 7 della seconda stagione, nel frattempo sono morti Harris ( ma quanto mi dispiace), Jones ( lui mi dispiace veramente) e il nostro buon Charlie ( lui mi spiace proprio tanto!!! E non gli è stato fatto un bel funerale in pompa magna come invece fu per John tzè), tutte e tre morti in maniera idiota e Jones pure in maniera schifiltosa.
Chi ha visto il finale della terza stagione sa che scombina proprio tutto, in particolare viene messa in dubbio l'esistenza dello stesso Peter.
Nei giorni scorsi avevo provato a dire la mia sulla vicenda, in questo post Qui con varie elucubrazioni mentali, ma pure con una parodia Qui ,credo che sia ovvio a tutti che quel finale lì a me non è piaciuto, ma anche a chi lo ha gradito, Peter manca assai, ergo ora vediamo di mettere in ordine un po' i film nella mia testa.


1-Idea in linea su ciò che abbiamo visto finora: Peter, in effetti, doveva scomparire, ma il legame con Olivia e Walter è talmente forte che September stesso si è rifiutato di cancellare i ricordi su di lui. Analizzando il teaser trailer della 4x8, si arriva anche a capire che il sacrificio di Peter non è servito a niente, la guerra tra i due universi è scoppiata lo stesso, sempre più depresso ed angosciato Peter si troverà, forse ( ribadisco è un'idea mia ), presto davanti alla drammatica scelta di rinunciare al suo vecchio mondo e far cessare la guerra tra i due universi ( ma sarà davvero così ?) o riavere il suo vecchio mondo e far scoppiare la guerra, in sintesi la stessa scelta che suo padre dovette affrontare 20 anni prima e considerando che Peter, ora, si trova molto più solo di quello che era suo padre, non ci vuole una scienza per capire che sceglierà ( con somma gioia nostra) la due...

2-Idea in linea sul passato dell'autore della serie, Abrams: per chi non lo sapesse il nostro J.J. ha regalato tanto ad Alias quanto a Lost dei finali a dir poco monchi, in particolare Lost, dopo mille viaggi nel passato e nel futuro in diverse linee temporali, alla fine scopriamo che in realtà erano tutti morti i passeggeri.
Un tremendo e raccapricciante sospetto aleggia da giorni nella mia testa: e se quello che abbiamo visto finora non è altro che un viaggio mentale di Walter ( ancora rinchiuso al Saint Clare quindi) ? Oppure dello stesso Peter che ha trovato il padre morto al Saint Clare? Mi auguro che il mio sia solo un sospetto, ma Abrams sarebbe capacissimo di fare tutto questo... Se questa surreale ipotesi fosse vera, potremmo continuare a vedere all'infinito certe cose, guerra, scelte difficili, ecc... va da se che quest'ultima cosa potrebbe avverarsi anche con l'ipotesi uno...

3-Idea che coinvolge i cattivi della serie: all'inizio pensavo di aver detto una sciocchezza quando avevo sostenuto che fosse Jones la causa della sparizione di Peter... ma... ma... anche Fringe ci ha abituati ai viaggi temporali e chi ci dice che il nostro super cattivone della prima stagione, tramite un viaggio nel futuro, essendo riuscito a vedere se stesso morire perché Peter ha chiuso il portale con l'altra dimensione, non abbia impedito che questi continuasse a vivere dopo l'incidente del lago Raiden, magari manomettendo in qualche modo la macchina salva universi ? Dopotutto se l'ha manomessa Walternate, credo che possa manometterla pure Jones... in ogni caso Jones, con la sparizione di Peter, risulterebbe vivo...

4-Altra idea che coinvolge i cattivi della serie: Walternate, rendendosi conto che non può distruggere il nostro universo, decide di manomettere di nuovo la famosa macchina di cui sopra, vendicandosi del figlio in maniera bieca, ovvero privandolo degli affetti più cari come il "padre" e la fidanzata, solo che il loro legame è troppo forte e man mano sta riemergendo come abbiamo visto.

5-Altra idea in linea con ciò che abbiamo visto sinora, ma non del tutto: noi abbiamo sempre dato per scontato che fosse vera la storia degli universi paralleli, se invece fossero tutte proiezioni? E se alla fine Walternate e Bolivia non fossero altro che la parte malvagia di Walter e Olivia? Il colore rosso del loro universo potrebbe far pensare a questo, dato che da sempre il rosso al cinema ( troppo facile e persino banale tirare in ballo Star Wars: è una cosa vecchia come il mondo il significato del loro colore rosso) , in letteratura e anche nella realtà il rosso è simbolo di Male e il Blu di Bene.
Da rimarcare che gli Angeli sono spesso raffigurati con vesti azzurre e i diavoli sono rossi per eccellenza.
Ne consegue che alla fine della stagione 3 i due universi e le varie personalità non dovevano far pace, ma unirsi proprio così come Peter non doveva sparire, solo che qualcosa è andato storto, perciò la guerra sta comunque per scoppiare e Peter si è ritrovato prima prigioniero in un limbo e ora costretto a combattere per riavere i suoi affetti. Il suo scopo è quindi di riunire tutto, in modo da impedire la distruzione di tutto...

Ok fine film sul telefilm, a voi la palla...

Silvia


2 commenti:

ImpiegataSclerata ha detto...

Chi lo sa? ^__^
Aspetto e spero e non mi faccio domande, che minimo minimo mi esploderebbe quel mezzo neurone in agonia che ho.

Silvietta ha detto...

Ah io non posso fare a meno di pormi delle domande e dopo aver visto per bene il trailer della 4x8, beh forse l'ipotesi 3 su Jones che ha provocato il casotto, inizia a prendere forma. Se guardi con attenzione si intravede Jones, al solito con qualche cicatrice, vicino ad uno strano macchinario...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...