Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

Tre nuovi spot de "L'uomo d'acciaio"

Immagine
Buon mercoledì a tutti! Ve ne avevo parlato un mese fa circa qui Arrivano tre nuovi video spot dell'atteso "L'uomo d'acciaio" di Zack Snyder che vede, nei panni del supereroe, il bravo attore inglese Henry Cavill. Il film uscirà nelle sale italiane il 20 giugno e sembra davvero rinverdire i fasti del vecchio Superman con Christopher Reeve dandogli quel giusto tono di malinconia ed intimismo che fanno accapponare la pelle. Speriamo davvero in bene perché io sono una cultrice di quei film, ma questo ha tutte le carte in regola per fare addirittura meglio. Eccovi le tre clip

Ometti verdi o super intelligenza: digressioni "a caso" sul tema: siamo soli nell'Universo? (PARTE 1)

Intanto un caloroso saluto ai miei quattro lettori, come avrebbe detto un "tale" Carlo Lorenzini, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Carlo Collodi, e che per fortuna sua, scrisse Pinocchio anni e anni fa; sinceramente non so se ancora quel bellissimo libro lo facciano leggere o meno alle elementari, ma son persuaso che, dopo poche pagine, le domande sarebbero più o meno: "signorina maestra.... ma Pinocchio viene dall'Ikea?".... Ok, ho già scritto 3 o 4 bojate in nemmeno 5 righe..... forse sarà meglio collegare il cervello, e fare il serio!

Ciao Don Andrea Gallo - Il prete degli ultimi

Immagine
Ciao Don Andrea Gallo! Se n'è andato il prete degli ultimi, dei poveri, degli emarginati, delle donne, dei giovani e dei cosiddetti diversi. Lui che ha combattuto sempre per i diritti di tutti, senza ipocrisie, impegnandosi fino allo stremo, non solo con la sua comunità per il recupero di tossicodipendenti. Energico, allegro, spontaneo, dolce e ruvido. Non le mandava a dire ai potenti ed ai corrotti. Amico di De Andrè, come lui genovese, da cui prendeva spunto la sua opera, diceva infatti che c'era un quinto vangelo, quello appunto di De Andrè, quello di "dai diamanti non nasce niente, dal letame può nascere un fior" Ciao don Andrea, oggi siamo tutti un po' più soli. Saluta ed abbraccia Fabrizio da parte nostra.

Space Pirate Capitan Harlock - Anteprima da Cannes

Immagine
Il mio caro amico Andrea da Cannes ha scritto questo interessante articolo riguardo al film sul pirata spaziale più famoso della storia ovvero Capitan Harlock. Da Brava Nerd non posso che farvelo leggere e provare anche una certa invidia sperando che possa uscire in sala molto presto! Buona lettura! Space Pirate Capitan Harlock  Anteprima da Cannes Inviato il 20/05/2013 da Andrea Guglielmino   Per chi è nato negli anni ’70 e cresciuto negli ’80, Capitan Harlock non ha bisogno di presentazioni: il “pirata tutto nero che per casa ha solo il ciel”, creato dalla fervida mente di Leiji Matsumoto ha commosso ed entusiasmato con le sue serie a cartoni - in particolare la prima, prodotta dalla Toei Animation nel 1978 e sbarcata in Italia, sulla Rai, nel ’79 - un’intera generazione di marmocchi che si sono lasciati incantare dalla commistione di fantascienza ed epopea avventurosa che circondava le avventure del bucaniere dello spazio. In origine, fu un manga. Oggi, sta per uscire un f

Le Guide del Tramonto e Fringe

Immagine
Ho finalmente iniziato a leggere "Le guide del tramonto" di Arthur Clarke (autore di Odissea nello Spazio), libro che molti fan statunitensi ritenevano essere la fonte di ispirazione della season5 di Fringe. E debbo dire che avevano ragione. SPOILER

Fringe Fan Fiction - Capitolo 6 - I Want to go Home

Immagine
Capitolo 6 Una donna bionda entrò nella stanza dove stava riposando Peter, il giovane era girato supino e si  muoveva in continuazione come se stesse avendo un incubo, la donna si avvicinò e gli prese le mani, non l'aveva mai visto così bello, così fragile e così indifeso. Gli baciò la fronte. Era calda, ma non aveva la febbre. Piano piano scese e gli baciò il naso e la bocca. Era così morbida e voluttuosa, lo voleva disperatamente, l'aveva voluto fin dalla prima volta in cui l'aveva visto, ma era stata troppo vigliacca per avvicinarsi davvero a lui, sotto sotto le faceva paura. Il giovane lentamente si svegliò ricambiando il bacio dolcemente, era lei, la sua Olivia, era tornata da lui nonostante i suoi errori madornali? “ Liv... io... “balbettò imbarazzato. Era così confuso e non voleva fare di nuovo lo stesso errore. Accese la luce per guardarla meglio negli occhi. Lei stava sorridendo. “Scusami volevo essere sicuro” disse Peter chinando la testa. Olivia

Genova per Noi - Funerali dei lavoratori del porto di Genova

Immagine
Senza volere fare nessuna polemica mi chiedo perché nei vari eventi sportivi e di intrattenimento non si faccia mai un minuto di silenzio quando muore un lavoratore. Addio ragazzi, uomini, padri e figli del porto di Genova. Un abbraccio a tutti coloro che piangono la vostra scomparsa.

"Viaggio Sola" di Maria Sole Tognazzi

Immagine
Viaggio sola (2013) [ Italia 2013, Drammatico, durata 85']    Regia di Maria Sole Tognazzi Con Margherita Buy, Stefano Accorsi, Fabrizia Sacchi, Gianmarco Tognazzi, Alessia Barela, Lesley Manville, Carolina Signore, Diletta Gradia, Henry Arnold Mia recensione con spoiler in giallo: Piacevole sorpresa di fine anno questo "Viaggio Sola" ci mostra un'insolita ed intrigante Margherita Buy nei panni di Irene, che lavora "ospite a sorpresa" negli hotel ovvero colei o colui che controlla la qualità di queste strutture fin nel più piccolo dettaglio, compresa la zuppa, per poi fare rapporti ai propri superiore se alzare, confermare o abbassare la votazione di questi hotel. Sembrerebbe un lavoro semplice e divertente, quasi superfluo, non lo è, soprattutto alla luce della sacrosanta scenata che Irene fa ad un direttore di un albergo perché due ragazzi in luna di miele non sono stati filati dal personale visto che avevano il viaggio pagato dagli amici

E' in sala Kiki di Hayao Miyazaki, con "soli" 24 anni di ritardo

Immagine
Buona domenica a tutti! Credo che sappiate tutti della Festa del Cinema che si svolge dall'8 al 16 maggio e permette di andare a vedere qualunque spettacolo a 3 euro, purtroppo non c'è molta scelta in questo periodo, quindi vi consiglierei di recuperare una chicca del maestro Hayao Miyazaki ovvero "Kiki - Consegne a Domicilio" che esce da noi con "soli" 24 anni di ritardo, un vero record -_-. Eviterò commenti sul ritardo assurdo di questa distribuzione e vi rimando a questo  articolo che spiega meglio la cosa. La storia intrisa, come sempre, di magia e dal tono favolistico, racconta il cammino di una giovane strega Kiki, che parte da casa a 13 anni, insieme al suo gatto nero, per il suo anno di noviziato.  Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Eiko Kadono del 1985, pubblicato in Italia nel 2002 da Kappa Edizioni. Qui sotto il trailer

Iron Man 3 di Shane Black

Immagine
Iron Man 3 (2013) [Iron Man 3, USA, Cina 2013, Supereroi, durata 140']  Regia di Shane Black Con Robert Downey jr., Gwyneth Paltrow, Ben Kingsley, Guy Pearce, Don Cheadle, Rebecca Hall, Jon Favreau, Stephanie Szostak, James Badge Dale, Ty Simpkins, William Sadler, Dale Dickey, Ashley Hamilton, Yvonne Zima, Stan Lee MIA RECENSIONE CON SPOILER IN GIALLO Ho visto questo film con la mia amica Laura qualche sabato fa e leggendo in giro ho notato che ha spaccato un po' il fandom di Iron Man c'è chi lo ha amato follemente e chi lo ha odiato per aver sbeffeggiato una delle figure "sacre" del fumetto marvelliano, ma proviamo a partire con ordine anche se la trama è semplice semplice

Il Trono di Spade: Freccero replica all'AIART

Immagine
Buon giovedì! Come vi dicevo ieri  l'AIART, associazione di telespettatori cattolici ha scritto alla Rai chiedendo la sospensione de "Il Trono di Spade", per la cronaca questi simpaticoni avevano scritto: «il programma è volgare, pornografico con insistite scene di violenza e di sesso, quasi gli autori fossero impegnati ad ottenere l’oscar della depravazione. E’ tollerabile che la Rai, servizio pubblico, alle 21 entri con un programma a luci rosse nelle case degli italiani? Si obietta che basta cambiare canale per non subire lo squallido programma: certo, ma perché in un Paese civile si deve sopportare l’incultura del servizio pubblico radiotelevisivo? La risposta amara è semplice: chi viola il buon senso e sperpera danaro pubblico è sicuro di non incorrere in sanzioni; chi dovrebbe erogarle è in tutte altre cose affaccendato!» Ebbene è notizia di oggi che Carlo Freccero, direttore di Rai4, canale su cui va in onda la serie ha risposto a tale associazione in questo

L'AIART chiede di cancellare Il trono di Spade!

Immagine
Buon mercoledì a tutti! Dopo il grande successo in campo internazionale e sulla pay tv Sky, stanno finalmente trasmettendo in chiaro "Il trono di spade" serie tv ispirata ai romanzo di George R.R. Martin, all'estero sono già alla terza stagione, da noi in pay alla seconda mentre la Rai ha appunto appena iniziato a mandarla in onda in doppia versione: censurata di giorno ed integrale la sera. Voi sapete cosa penso della censura quindi non sto a tediarvi di nuovo sull'argomento, quello che mi preme oggi dire che un'associazione di cattolici AIART ritiene tale programma "volgare e pornografico" e va quindi cancellato. Primo: Il trono di spade è una serie cruda e realistica pur essendo ambientata in un universo fantasy, non fa sconti di nessun genere, sia per le scene di guerra che per le scene di sesso, io stessa faccio fatica a seguirla per questo perché certe scene sono oggettivamente pesanti, ma mai gratuite e volgari, nel contesto in cui so

La Città Nuova a Villa Olmo

Immagine
COMO - VILLA OLMO LA MOSTRA LA CITTÀ NUOVA. OLTRE SANT’ELIA 24 MARZO - 14 LUGLIO 2013 SITO UFFICIALE : La città nuova L’esposizione avrà come protagonista un secolo di visioni urbane, ripercorso attraverso 100 opere, alcune delle quali inedite, tra dipinti, disegni, modelli, filmati, installazioni di artisti, architetti, registi quali Antonio Sant’Elia, Le Corbusier, Frank Lloyd Wright, Fritz Lang, Yona Friedman, Archizoom, Superstudio, Chris Burden, Carsten Höller e altri. In contemporanea, una sezione allestita nella Pinacoteca Civica proporrà i disegni di Antonio Sant’Elia di proprietà del Comune di Como, da anni inaccessibili al grande pubblico, che possono essere considerati un giusto e significativo corollario della mostra. La mostra è la prima di un progetto concepito in tre tappe che si svilupperanno nel prossimo triennio. Dal 24 marzo al 14 luglio 2013, torna a Villa Olmo di Como il consolidato appuntamento primaverile con la grande arte. Il nuovo evento espositivo

Dibattito su Star Wars

Immagine
Buon Sabato a tutti! Un interessante commento che mi è pervenuto via mail riguardo a questo mio   saggio dal mio nuovo lettore Emanuele Gabrielli mi ha dato un'idea riguardo alla mia amata saga di Star Wars. Mi piacerebbe molto che, prendendo spunto dal mio saggio e dal commento che mi ha mandato Emanuele (e che ora vi posterò), si potesse aprire un dibattito su Star Wars. Si accettano qualunque tipo di opinioni, come sapete non amo la censura e ho usato il ban poche volte. Quindi siete i benvenuti. Eccovi lo splendido commento di Emanuele e buona lettura: Ciao a tutti, comincio con il congratularmi per il saggio veramente ben scritto su Star Wars, complimenti davvero! Se posso essere sincero mi ha emozionato profondamente, perché quella di SW è una saga che tengo veramente molto a cuore e che mi ha accompagnato nell' infanzia, ed è bello sentire cosa pensano gli altri su qualcosa che ami così tanto... Io non sono molto preparato e a così alti livelli come altri rig

Diciannove anni fa moriva Ayrton Senna

Immagine
Diciannove anni fa in un terribile Primo Maggio se ne andò Ayrton Senna, gigante buono della Formula Uno, famoso per i suoi sorpassi ai limite della follia, la sua rivalità con l'amico/nemico Alain Proust, che lasciò le corse dopo la sua morte perché senza di lui non era la stessa cosa. Famoso anche per le sue dichiarazioni roboanti e a volte anche arroganti che celavano il suo animo buono, gentile e generoso: solo quando morì si scoprì quanto bene aveva fatto, in silenzio, al suo paese. Ancora adesso grazie alla fondazione da lui creata si possono sfamare e curare migliaia di bambini. Ammetto candidamente che per diverso tempo mi fece fregare dalla sua maschera tifando Proust ma infine finì per cedere al "nemico". Ayrton se l'era sentita la morte, era stato uno dei pochi ad andare a vedere e rivedere il luogo della morte di Raztenberger morto venerdì durante le prove, molti l'hanno visto piangere in silenzio, spaventato. L'invincibile