giovedì 27 dicembre 2007

" Star Wars Episodio III - La vendetta dei sith" di George Lucas



Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith

Titolo originale: Star Wars: Episode III - Revenge of the Sith
Nazione: U.S.A.
Anno: 2005
Genere: Fantascienza
Durata: 141'
Regia: George Lucas



Cast: Ewan McGregor, Natalie Portman, Hayden Christensen, Ian McDiarmid, Pernilla August, Christopher Lee, Samuel L. Jackson, Frank Oz

Mio Voto: **** su 5 oppure 9 stelle su dieci, ma vi prego: guardatelo in originale!


Mia recensione con spoiler (vi posto quella che scrissi 5 anni fa subito dopo la visione del film)




Io non mi aspettavo una cosa simile, sul serio, io mi aspettavo solo un bel film potente, ed invece mi ha fatto tornare indietro di tanti anni, una sensazione del genere non lo sentivo da..credo fosse dall'87,
da quanto cioè vidi L'IMPERO COLPISCE ANCORA e IL RITORNO DELLO JEDI..
Non so se come ha detto qualcuno è migliore di tutta l' esalogia od invece il meno peggio degli altri due prequel (e continuo a sostenere che ep2 è molto bello).
So che io di momenti di empass non ne ho trovati,anche l'inizio l' ho trovato davvero divertente,con tutti i dialoghi tra Ani ed Obi e il pazzo di r2  .
Poi è un crescendo di Pathos che culmina nella scena su Mustafar con Anakin Padmè ed Obi-Wan e giusto per chiarire Anakin non tenta di strangolare la moglie per gelosia, ma perché crede(lo dice pure)che abbia portato li Obi-Wan per ucciderlo..
Non capisco poi le critiche alla riduzione del personaggio di Padmè: non è che servisse molto fare vedere altro ai fini della storia,anche se le scene di lei con l’alleanza le potevano lasciare!
Non mi è piaciuto per nulla Grievous: un vero idiota che sembrava essere la parodia di Vader.
E sono d'accordo che il film doveva e poteva durare di più,  anche se non è vero che il passaggio al lato oscuro di Anakin  si riduce nell'ultima parte del film: ma che film avete visto?
Ma se tale passaggio comincia sì e no dopo 30-40 minuti dall'inizio con gli incubi!
Sono d'accordo che Mace muore da stupido: sarebbe bastato che lui si fidasse di Anakin  e non avrebbe fatto passare per vittima Palpatine, che sfrutta palesemente la situazione per farsi salvare dallo stesso Anakin e far fare la figura dei cattivi ai jedi.
Davvero non capisco perché non ha accettato di portarlo con seper arrestare Palpatine:tra l'altro aspettare Yoda no eh?
Ma si andiamo contro il Signore dei Sith senza portarsi dietro il prescelto né tantomeno Yoda, Signore dei Sith che è potentissimo e che li ha presi in giro per anni ed anni..
Mace è un vero idiota anche se mi fa pena alla fine come muore..
Ah la scena in cui Vader ormai trasformato chiede di Padmè e poi grida sapendola morta mi ha fatto quasi male al cuore..
Che altro dire?
Ah avevo trovato discreto il doppiaggio, in sala persino Pezzulli non era male, l'unica che continuava a non convincermi è la DeBortoli,  cioè la doppiatrice di Padmé : quando poi ho visto il film in inglese, vi posso dire che in italiano fanno pietà tutti, dal primo all’ultimo, compreso Vairano(doppiatore di Palpatine), il citato Pezzulli(che non mostra il giusto approfondimento del personaggio di Anakin)e Bulkaen(il doppiatore di Obi-Wan)
Bravi invece gli attori per me soprattutto Hayden Christensen e Ewan McGregor: ho sentito molto la sofferenza di Anakin per gli incubi: negli occhi di Hayden Christensen si leggeva il dolore di Anakin per la paura di perdere la moglie.. e durante il duello quegli occhi così vitrei pieni di rabbia.. il male che lo prendeva
Ho sentito la disperazione di Obi-Wan nel non vedere il suo amico tradirlo, nel vederlo morire bruciato..gli occhi di Ewan McGregor e quello scatto per non vedere..mamma mia..oppure quando dice"non posso andare da lui siamo come fratelli “!
Niente male neppure Natalie Portman anche se ha una parte ridotta, però quando ritrova il suo Anakin ad inizio film e quando c’è quel dialogo tra loro due su Mustafar, è proprio sublime, anzi entrambi sono sublimi:
la loro alchimia è perfetta!
Non mi ha convinto del tutto Ian Mc Diarmid(Palpatine), che ho trovato a volte un po’ forzato, ma forse era così che doveva essere il personaggio, essendo la pura essenza del Male, e il male di solito è vigliacco e subdolo, di certo, poveretto, viene rovinato dal suo doppiatore, che fa pensare che Palpatine abbia fini diversi da quelli di volere Anakin come discepolo!

Una pellicola divertente e malinconica, avventurosa e tragica, una terribile caduta all'inferno che pare senza ritorno per Anakin e per la Galassia Lontana e che permette l'unione di nuova e vecchia trilogia con un incastro quasi perfetto






Recensione "Una Nuova Speranza"

Qui

1 commento:

Le Jene ha detto...

Sorpresa, alla faccia del sonno eccomi qui.
Partiamo con in commento tecnico sul film, il resto con molta più lucidità.
ROTS è la degna conclusione dell'esalogia: dialoghi perfetti, scene ben montate, pathos e lacrime al punto giusto.
Ogni personaggio ha i suoi spazi, la struttura del film è giocata fra stasi e movimento, gli effetti speciali non disturbano lo scorrere della storia.
Il senso di tragedia è qui alle stelle, riesce persino a battere la catarsi provocata da ESB.
La discesa Di Anakin verso il male, la perdita di Padmè e il trionfo del Lato Oscuro sono accompagnati da una musica mirabile e i duelli superano l'altezza delle aspettative.
Il solo difetto che posso trovare è quello che tutto avviene troppo in fretta, fosse per me avrei allungato il film di almeno dieci ore!
So che il commento è breve, ma la prossima volta scriverò molto di più, perdonami Silvietta ma ho il sonno a zero!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...