venerdì 25 aprile 2014

Novità interessanti in casa Dylan Dog

Buona sera cari amici dell'indagatore dell'incubo.
Nell'ultimo periodo ho raggranellato diverse informazioni molto molto interessanti sul nostro amato Dylan, in primis dal mio amico Cristian.
Iniziamo prima di tutto dallo stile delle copertine


Come vedete i disegni hanno uno stile molto elegante e raffinato. E questo è già un primo segno del cambiamento voluto dal nuovo autore e coordinatore del fumetto, Roberto Recchioni, erede ufficiale di Tiziano Sclavi, che lo ha benedetto con tutti i crismi.
Il suo lavoro di  coordinatore del detective londinese è iniziato all'inizio di quest'anno, quindi è ancora presto per vedere i frutti del suo lavoro, tuttavia è bene ricordare che Recchioni è stato autore di alcuni albi molto belli, tra i quali Mater Morbi, i nuovi barbari, il giudizio del corvo.
L'altra cosa essenziale, che mi ricorda il mio amico Andrea Guglielmino:

Sclavi non scrive più da molto tempo, ma a quanto ne so è stato lui a nominare RRobe dandogli la sua benedizione come suo ideale successore. 
Una cosa molto epica e poetica. So che si sono incontrati più volte e hanno parlato di come ridare lustro al personaggio, riportandolo a 'rappresentare il suo tempo', come faceva negli anni '80 e '90. Chiaramente, il suo tempo ora sono gli anni 2010. 
Finora, sostanzialmente, non è cambiato ancora nulla, a parte una qualità delle storie generalmente tendente al ribasso (questa almeno l'opinione del lettore medio di Dylan). 

Uno dei punti del rilancio sarà proprio dare una scossa allo 'status quo'. Alcuni cambiamenti sono stati annunciati: Bloch andrà finalmente in pensione (ma non sparirà). Alcuni personaggi moriranno (si è fatto il nome di HG Wells e della Trelkovski).
Dylan userà il computer e il cellulare. Come giustificheranno tutto ciò, sarà un piacere scoprirlo. Da qualche tavola che abbiamo potuto vedere in rete (ma qui vado di fantasia) c'entra qualcosa di molto fantascientifico. Vediamo un Dylan rinvigorito uscire da un'incubatrice, quasi come se lo avessero clonato, e avverrà in una storia parzialmente ambientata nello spazio. A quanto so ci sarà anche una rivoluzione editoriale, con diverse linee narrative.
 Una ambientata nel presente, con i cambiamenti di cui sopra (il Dylan inedito). Degli special ambientati in una realtà 'fuori dal tempo' (e dunque presumo, fuori continuity), dove tutto resterà come prima, con Bloch ancora attivo e Dylan ancora anti-tecnologico (si chiamerà, intelligentemente, 'Dylan Dog: Old Boy'), e una serie ambientata nel futuro che abbiamo visto in alcune storie (la saga che ha preso il nome de 'Il pianeta dei morti') dove il mondo è dominato dagli zombi e anche Groucho è un morto vivente.
Questo è il sunto di ciò che so. Il senso è, se volete ricominciare a leggere Dylan, ottobre è il mese ideale.

Dunque ragazzi  forse il nostro amato Dylan sta per tornare ai fasti di un tempo. So che l'idea di vedere morire un personaggio amato non piace a nessuno, idem un Bloch in pensione, ma fare scelte del genere non è facile, bisogna avere in testa un bel progetto e le informazioni qui sopra dimostrano che il progetto c'è. Certo è troppo presto per stappare lo champagne e fare festa grande, però sono fiduciosa.
Sapete quanto sono stata "cattiva" con Dylan negli ultimi anni, augurandomi pure che lo lasciassero morire perché era diventato ormai illeggibile, stroncandolo a più riprese.
Non ho cambiato idea su quei numeri, mi conoscete. Quindi se voglio dare una possibilità a Recchioni è proprio per quello che ha scritto finora per Dylan, in primis per MATER MORBI, numero sensazionale e per il suddetto progetto. Attendo fiduciosa ottobre che, guarda caso, è anche il mese del mio compleanno.
Dylan fammi un bel regalo: torna te stesso. Ti aspetto da troppo tempo ç_ç .


Fonti:

Dylan Dog - Craven Road 7

Andrea Guglielmino - Autore

Cristian Pastori

Roberto Recchioni - Autore

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...