lunedì 2 aprile 2012

Fringe: Peter, Olivia, Lincoln e i cortexikid

Wall di  Fringe Addicted


Buon lunedì a tutti!
Mi rendo conto che con la recensione di ieri ho sollevato qualche dubbio riguardo alle abilità di Peter, mi riferisco in particolare a quando parlo del suo rapporto maestro/allievo con Lincoln.
Ebbene, se c'è una cosa Fringe insegna è a guardare oltre la superficie.
Non a caso l'ultimo episodio si intitolava "Niente è come sembra".
Per capire per bene questa serie bisogna guardare ogni episodio con la massima attenzione senza mai, mai dico, perdersi un secondo persino delle parti più barbose e sarebbe anche buona norma rivedersela da capo almeno una volta.
Dico questo perché molti hanno dato troppo per scontato alcune cose soprattutto riguardo a Peter.
Riassumiamo quello che si pensa di sapere e poi mi divertirò a demolirlo
Peter è super intelligente, con un quoziente intellettivo inferiore solo a quello di Walter, ovvero 190 mentre Walter è 196..
Peter ha attivato la macchina tramite configurazione elettromagnetica.
Peter non ha nessuna abilità, Olivia si attiva tramite lui perché è la persona più importante della sua vita e quindi se gli fanno del male, lei teme di perderlo.
Giusto?
Sbagliato.
La prima forse, dico forse, è l'unica vera, ma dato che Walter si è levato alcuni pezzi di cervello e considerando la possibilità che Peter non è solo Red Peter, ma anche Blu Peter ( rivedersi la 3x21), è probabile che il suo quoziente intellettivo sia più alto di quello che sappiamo: inoltre non ci è dato sapere quando tale misurazione sia avvenuta.
La seconda niente di più falso: la 3x12, ovvero Reciprocità ci ha raccontato che non esiste nessuna configurazione elettromagnetica tra Peter e la macchina. Inoltre ci sono buone possibilità che tale macchina sia solo un costrutto mentale ( un effetto placebo insomma) per far capire al giovane Bishop di essere in grado di fare alcune cose. Nella 4x8 Walter gli dice "Quella macchina è pericolosa: può distruggere interi universo" e Peter risponde "Sì e forse anche io".
La terza: se fosse solo la paura di perdere Peter ad attivare Olivia perché la nostra si è attivata nella 1x14 e nella 3x21, in presenza di Peter, che però non correva nessun rischio??
Lei stessa dice chiaramente che la sua telecinesi funziona solo quando c'è lui.
Superate queste premesse, arriviamo alla svolta, nata dalle discussioni tra me, Krishel, Giada, Katia, Chiara e gli altri Fringe Addicted.
Peter nella 1x7 riesce a leggere nella mente di un morto, tramite impulsi elettromagnetici d'accordo, ma finora è stato l'unico a saper fare una cosa del genere.
In questa quarta stagione è passato da uno stato di non esistenza, apparendo come forma di energia, stile poltergeist, alla forma fisica.
Nelle scorse stagioni ha dimostrato chiaramente abilità da Mentalist ( leggere Qui  cosa significa) , in pratica è in grado di accorgersi se la gente mente, ha un potere calmante nei tocchi e nella voce, è in grado di convincere la gente a fare ciò che vuole e probabilmente è in grado di far apparire la realtà come vuole, ricordate come usa spesso la moneta da prestigiatore nella prima stagione.
Tale abilità gli deriva dalla madre, Elisabeth Alter, che ha dimostrato di saper convincere la gente, con poche parole, a fare quello che vuole lei: guardate come riesce a fermare le guardie nella 4x8.
Tale abilità da mentalista è presente anche in Lincoln Blu il quale, varie volte, ha dato prova di possederla (ma mentre Peter usa anche il contatto visivo e fisico, oltre che la voce, Lincoln usa più la voce), usando gli stessi gesti di Peter ed è anche un ottimo giocatore di scacchi.
E' a questo a cui mi riferivo quando parlavo di rapporto maestro/allievo: Peter ha riconosciuto in lui un suo simile.
Altra questione importante riguardante sia Peter che Olivia che Lincoln che i cortexikid in generale.
Sappiamo dall'episodio 1x7 che Walter ha sottoposto il figlio a degli esperimenti: atti a fare cosa? Walter, per quanto in preda a deliri di onnipotenza in quel periodo, non può aver agito per puro sadismo.
E' ovvio che deve aver visto in lui delle abilità, ricordiamoci che qualche tempo dopo il rapimento di Peter, Walter ricevette la visita di September, il quale gli mostrò il disegno di Peter nella macchina, raccomandandogli di non riportarlo nell'universo rosso, altrimenti sarebbe accaduto qualcosa di terribile.
Non è difficile immaginare come possa aver reagito quel Walter lì davanti ad un simile disegno, si sarà esaltato, avrà pensato di poter usare le abilità di Peter in mille modi e sono pronta a scommettere che l'incendio in cui morì Carla, c'entra con tali esperimenti.
Non si sa di preciso cosa successe e temo che non lo sapremo mai, dopo probabilmente Walter ha fatto in modo che Peter dimenticasse in qualche modo.
Il nostro giovane Bishop Jr pare non essere consapevole fino in fondo di quello che è in grado di fare, Walter lo ha spesso spronato dicendo "Non immagini neanche di cosa tu sia capace di fare" e "Apri la tua mente figliolo o qualcuno lo farà per te".
E ci sono buone possibilità che September abbia fatto questo quando nella 4x14 Peter è entrato in lui: avete visto come si toccava la testa il ragazzo?
Dopo è corso a casa, è stato rapito dagli scagnozzi di Jones e ha attivato Olivia in maniera palese, riguardarsi per bene la scena, in particolare quando alza la mano come a dire "di più... di più"
Ebbene... ebbene c'è un dubbio che aleggia nella testa di molti Fringe Addicted: il cortexiphan potrebbe derivare dallo stesso Peter.
E c'è un altro dubbio: Lincoln Blu potrebbe essere un cortexikid, il suo abbigliamento anonimo gioca molto a favore di questa ipotesi.
Fine cricetata.
Spero di aver chiarito un po' di dubbi!
Ah in un'intervista al Wonder Con gli autori hanno finalmente ammesso parlando di "Peter's ability"
Buona settimana!



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...