mercoledì 29 febbraio 2012

Fringe: recensione 4x14



Buon mercoledì a tutti!
Recensisco oggi la 4x14 di Fringe perché ho voluto rifletterci sopra e perché, ammetto, ero anche tentata di attendere fine marzo dopo aver visto la 4x15 perché, per come la vedo io, penso che possano considerarsi un episodio unico, con l'inizio del game charger nel 4x14 e la fine nel 4x15.
Cambio il poster di presentazione perché penso rifletta assai la situazione attuale della trama: i nostri tre protagonisti sono in preda alla confusione più totale!
Scusate se la recensione sarà ancora più delirante del solito!
Inizio subito dicendo che a me l'episodio è piaciuto molto, ci sono sia note negative che positive e purtroppo, dolenti o volenti, bisogna iniziare con quelle negative visto che, ahimè, The End of All Things comincia proprio con un dialogo di cui avrei fatto volentieri a meno.
Un dialogo profondamente inutile ai fini della trama, atto principalmente al solito giochetto noioso del "un passo avanti e un passo indietro" che trasforma, di fatto, colui che poteva essere una discreta spalla come Lincoln, in un bimbetto odioso ed invidioso che reclama attenzione perché tutti la danno a Peter, della serie, ahimè, pure in Fringe spunta il complesso del p...
Probabilmente i bambini dell'asilo si comporterebbero meglio.
E non sto esagerando.
Una scena penosa, penosa, penosa, con Lincoln che blatera contro Peter mentre questi cerca di occuparsi dell'indagine in corso, tra le perle, è bene rimarcare
"L'hai coinvolta nell'indagine sapendo che stava male" ahahahah... cioè questo pensa che Olivia sia stata rapita perché stava indagando al caso del precedente episodio
"Le stai rubando la sua identità, la sua vita" ahahahah
"Lei è la mia partner, mi preoccupo per lei" ahahaha ( qualcuno potrebbe dire a questo idiota che Olivia NON SE LO FILA?? E non perché ora c'è Peter... Grazie!)
Mancava solo che dicesse
"Ah non è giusto lui è più bravo, più bello e più intelligente di me" -_-
Vi prego rinchiudetelo di nuovo nello sgabuzzino come nella 4x8, ovviamente senza finestre e soprattutto imbavagliatelo...
Superato questo inutile strazio che purtroppo influenza negativamente Peter, questi va al laboratorio con il dischetto della telecamera trovata da Olivia ( rapita da Jones insieme ad una Nina, quale delle due non è dato di saperlo finora) e mentre prova a recuperare i dati, ci pensa Walter a dargli altre mazzate inutili, con
"Ah te l'avevo detto di non cedere alla tentazione"... domanda: cosa c'entra che volessero ehm consumare con il fatto che sia stata rapita???
"Se fosse rimasta al laboratorio, non le sarebbe successo niente"... Walter, Walter, certo secondo te Jones si sarebbe fermato di fronte ad Harvard... come no... mister cattivone ha ammazzato non so quante persone, pubblicamente, nei modi peggiori possibili e si sarebbe fatto degli scrupoli ad uccidere degli studenti per rapire la sua "allieva"?
Svegliaaaaaaaaaa!!! Anche perché hanno rotto le tue paturnie!
Da quando è così chiuso di mente?? Aridatemi il folle scienziato con le mente più aperta degli universi!!!
Passiamo oltre, Peter recupera una foto importante nel mentre anche Walter ed Astrid hanno problemi di vescica debole, mi sa che occorre un catetere per tutti, Astrid poi spedisce la foto e poco dopo Lincoln (l'unica cosa utile che fa in tutto l'episodio) chiama dicendo che non sanno bene chi possa essere e ci vorranno ore per capire chi è.
Intanto Broyles sta torchiando una delle due Nina, che dovrebbe essere la Nina del nostro lato, ma visto l'andazzo meglio non metterci la mano sul fuoco, la nostra manager pare cascare dalle nuvole, si preoccupa per Olivia ( e pare davvero preoccupata) e vorrebbe usare le risorse della Massive Dynamic per trovarla.
Tornando al laboratorio arriva September mezzo morto dicendo a Peter che ha ragione a pensare che Jones abbia lo stesso piano dell'altra volta, ovvero aprire altri portali ( che carino... non basta la confusione del doppio universo... facciamo un giro altrove) e gli serve Olivia, inoltre dice sempre a Peter che la ragazza ha bisogno di lui, poi sviene.
Nel covo del supercattivone Jones, questi tortura Nina davanti ad Olivia per farle usare il suo potere, che sappiamo si attiva solo con la paura di perdere le persone care oppure in presenza di qualcuno ( noi sappiamo bene chi).
Dialogo lungo e commovente tra lei e Nina, che ricorda quando l'ha adottata e non pare essere per nulla stupita del fatto che la nostra Dunham non ricordi niente, alla fine Olivia confessa che il suo potere si attiva solo con Peter ( ma va?), così Nina ha un malore, viene portata via con la barella e poco dopo si rialza, con aria malefica, di fronte a Jones, dicendo "Ah sembra che si attivi solo con Peter Bishop" e Jones
"Sapevo che lui sarebbe stato un problema"... ma quindi ricorda? Non si sa.
Di nuovo al laboratorio, dopo  che Walter ha rattoppato il nostro osservatore preferito, Peter si propone di entrare nella sua capoccia, tramite la condivisione di coscienze e avere altre informazioni da lui, Walter si preoccupa, potrebbe morire, non sa cosa potrebbe succedergli ( è bello che ogni tanto il nostro vecchio Walter faccia capolino: per me soffre di disturbo bipolare) , Peter se ne sbatte, vuole salvare Olivia, così Walter lo aiuta e finalmente inizia il trip.
Nella testolina si Septy veniamo a sapere che gli osservatori sono degli scienziati del futuro che hanno trovato il modo di viaggiare nel tempo per vedere le tappe più importanti della storia umana, in primis il famoso Big Bang che il nostro Peter osserva estasiato, il tutto mentre Septy rivela che sta morendo.
Veniamo inoltre a sapere che ha commesso un errore distraendo il vero padre (ovvero Walternate) di Peter 25 anni prima e che doveva rimediare perché Peter era importante, perciò non poteva lasciarlo affogare.
Peter è importante: perché?
Ok ha riunito gli universi, è più di quel che sembra, ma ancora manca qualcosa.
Il nostro Bishp Jr viene a sapere che aveva un figlio e la cosa lo commuove molto, tanto che accarezza dolcemente la sua immagine ( ma quanto è tenero), però purtroppo tale bimbo è scomparso quando lui è entrato nella macchina (che a quanto pare ha il risucchio) sacrificandosi per creare il ponte di collegamento tra Universo Blu e Universo Rosso.
Quindi è la macchina che ha cancellato Peter e con esso i ricordi a lui collegati? A quanto pare sì... e perché? Non si sa.
Dopo tutto ciò Septy dice che Peter deve tornare dall'Olivia giusta e avere da lei un figlio, ovvero il figlio della Pace tra i due universi, siamo arrivati al classico e non banale, per me, "Love is answer"
Alla fine purtroppo il trip è troppo breve e lascia altri dubbi:
Septy dice che ha un favore da chiedere a Peter, ma non fa in tempo a dirgli cosa, Peter chiede dove può trovare l'Olivia di questa timeline ( MA E' LA SUA!!!) e Septy ripete vai a casa, dicendo "Non c'è più tempo, stanno arrivando"... Chi? Forse gli altri osservatori che dal racconto del nostro Septy sono degli scienziati, per nulla imparziali, che da una parte dicono solo di guardare dall'altra però non si fanno scrupoli di andare a cancellare le tracce di altri esseri per preservare il proprio presente.
Alla faccia degli esseri onniscienti, onnipotenti e neutrali.
Dai promo della 4x15 si evince che Septy ha davvero fatto un regaluccio a Peter, ovvero il sistema di tornare a "casa", però di questo è inutile parlare ora, purtroppo: UN MESE, SGRUNT!!!!!!!
Peter si sveglia, dicendo che l'osservatore gli ha confidato di tornare dalla sua Olivia così il bimbetto invidioso subito dice "La tua Olivia o la nostra Olivia? Pensavo che per te fossero la stessa persona"... serpente, peccato che il tavolino non gli sia finito in testa!
Nel frattempo Bishop Jr lo ignora ( anche se non del tutto sigh) e capisce che per salvare la loro Olivia ( che però è la sua) deve tornare proprio a casa, intesa come edificio, il tutto poco dopo che Walter lo ha lodato per il valoroso tentativo e ha espresso di nuovo il timore di perderlo.
Peter corre a casuccia, si trova di fronte uno dei cattivi chiedendo "Dov'è Olivia?" e si piglia una mazzata in testa...
Di nuovo al covo di Jones, stavolta con i nostri due innamorati l'uno di fronte all'altra, con il primo usato come molla e/o interruttore, Peter si preoccupa prima di tutto per lei, ma gli viene puntato un bel coltello alla gola e ciò ha il potere di far incazzare notevolmente Olivia che accende le lucette della scatoletta ormai famosa, come se non bastasse si vede chiaramente la manina di Peter farle dei cenni come a dire "Di più" e infatti si accendono anche le luci dei lampadari, che si muovono e il secondo di Jones finisce a carbonella.
E' bene rimarcare che Olivia smaschera "Nina" dicendo che ha capito che non è lei tramite un errore che la donna ha fatto.
Poco dopo Jones e Nina ( forse Alt? Penso di sì, ma ha il braccio destro meccanico) capiscono che è meglio filare, così Olivia libera Peter e provano ad inseguirli.
Jones apre il portale per dellà , fa passare Nina e fa il solito discorsone da cattivo che sa leggere nella mente altrui
"Il vostro potenziale è enorme. L'amore per quest'uomo deve essere davvero immenso"
Olivia gli spara, ma come nella 1x20 Jones non muore, si gira e fa con il suo sorrisetto maligno
"Lo sapevo che avrebbe portato dei vantaggi farmi ricostruire a livello atomico"... ma quindi hanno preso i suoi pezzi nel finale della season1 e lo hanno rimontato? E' possibile. Ma è anche possibile che sia Alt Jones.
Olivia, che sta malissimo dopo aver dato sfogo al suo potere, e Peter escono dall'edificio, il ragazzo chiama l'fbi e l'ambulanza per la giovane, ma poi decide di andarsene perché è convinto di aver commesso lo stesso errore che fece con Folivia, è roso dai rimorsi, pieno di dubbi e paure ( instillati dalla pianta grassa e dal nostro bipolare), deve tornare a "casa", lei gli urla che non può perderlo, che lo ama, niente lui se ne va ripetendo che deve tornare a "casa".
Tristezza -_-'''...
Che dire?
Appunto tante note positive e negative.
Negative: Lincoln- pianta grassa in versione bimbetto invidioso, Walter in versione bipolare, Peter che purtroppo li ascolta, ma lui lo giustifico dato che la confusione regna ancora sovrana e in effetti ha, ahimè, logica pensare di essere finito in un'altra timeline.
Al contrario non giustifico gli altri due perché Lincoln non ha mai dimostrato un vero interesse per Olivia, ora non può offrirsi come cavalier servente e consolatore. Walter sente in fondo al suo cuore che quello è suo figlio, lo sa, non vuole lasciarlo andare, però la sua parte oscura gli fa tirar fuori malignità.
Troppo spazio per queste cose, poco per il trip e altre domande, inoltre avrei preferito essere già a "casa".
Positive: il viaggio nella mente di Septy è stato molto emozionante, ben costruito, ben fatto. Tutto ha una sua logica, mi sono immersa totalmente, mi è parso davvero di poter vedere tutte le ere. La mia anima filosofica voleva che questo viaggio non finisse mai e personalmente avrei volentieri dato 20 minuti su questo viaggio, levando le inutili cose di cui sopra che non servono A NIENTE!
Serve invece sentire parlare Septy, spiegare che sono scienziati, non divinità, sono presi dalla stessa curiosità di Walter, la stessa frenesia di imparare e sapere tutto.
Scienziati che hanno causato tanti casini perché sono comunque intervenuti, non solo Septy, nella storia e sono certa che non ci è stato detto tutto, io non ci credo che il nostro osservatore preferito abbia causato l'incidente al laboratorio di Walternate per errore, mi sbaglierò, ma non ci credo.
Altre note positive, l'interazione tra Olivia e Peter, i due hanno un legame fortissimo, insieme possono fare le migliori e le peggiori cose, bisognerà solo diradare i dubbi e la confusione che ancora aleggiano sovrani.
Io penso che il game charger ci sia stato, in parte perché do ragione a Krishel e Giada quando dicono che Peter ha mostrato il suo vero volto al covo di Jones, in parte perché Septy ha fatto questo dono a Peter, ma verrà scoperto solo nel prossimo episodio.
In conclusione un bell'episodio, molto emozionante e vibrante, con delle risposte e nuove domande, attendo fiduciosa la 4x15.
Voto: 9, 5

Al solito qui sotto due promo della prossima puntata che purtroppo andrà in onda a fine Marzo, strasob!!!




9 commenti:

Krishel Mir ha detto...

Tra l'altro Lincoln è lo stesso che non si è chiesto come mai Olivia non si è presentata all'appuntamento. E anche li...
Ma poi doveva arrivare Walter a capire che Liv era stata drogata con il cortexiphan. E va beh...

Il cinefilante ha detto...

premesso che non guarderò il trailer/promo del prossimo episodio perché poi vado in paranoia fino a marzo..... :-D
decisamente gli episodi sono sempre più intricati. il problema non è tanto l'intricatezza che se vogliamo è anche stimolante... il problema è capire se gli autori si stanno incartando o se tutte queste tracce contorte portano a un qualcosa di logico o soddisfacente.
al momento per me ci sono un po' di buchetti di sceneggiatura:
1) se peter è sttao cancellato dalla realtà non dovrebbe esserci una realtà disastrata nell'altro universo. O sbaglio?
invece c'è... niente è cambiato.
2) mancano i "moventi"... cioé al momento che senso ha tutto questo via vai tra universi?
3) perché peter è così tardo? perché non capisce che la realtà è quella dove ha vissuto solo che ne è stato cancellato?
mi torna logico invece che il il walter attuale sia un po' rincoglionito. perché quando l'hanno fatto uscire dall'istituto psichiatrico non ha avuto il supporto di peter e quindi fatica a trovare un modus vivendi degno di questo nome.
staremo a vedere.....

Silvietta ha detto...

@Krishel= esatto, all'epoca nonostante il mega ritardo non si fece neanche un problema, ora rompe e appunto senza Walter non avrebbe capito niente.

@Marlucche= sul punto 3 dissento totalmente, soprattutto riguardo a Walter visto che comunque lui da quando è tornato Peter e ha riallacciato i rapporto con lui si è ripreso, comprendevo il suo comportamento prima, non adesso. Inoltre Peter è continuamente vessato da lui e da Lincoln che lo fanno sentire in colpa per niente... non penso sia facile poi accettare che lo hanno "cancellato" dalla timeline.
Sul punto 1 in realtà, ricordati che i passaggi tra gli universi sono nati molto prima, io non credo e non crederò mai che tutto nasce nel 1985, gli esperimenti di Bell e Walter iniziarono a fine anni 70 e in ogni caso in questa nuova timeline ( che però non è nuova, per me è una realtà fittizia, si tratta solo di ricordi cancellati), Walter ha comunque aperto il varco e i disastri ci sono!
Sul punto 2 se ti riferisci a Jones, ancora non ci ho capito una mazza, sto andando per supposizioni, io credo che lui voglia aprire altri portali per altri universi...
Alla prossima^^

Il cinefilante ha detto...

su walter una delle cose che non quadra è che quqndo comincia a percepire il "fantasma" di peter ne ha paura. uno come lui abituato a prendere in considerazione ogni tipo di assurdità che ha paura???
concordo che non sia una differente time line ma solo quella precedente dal quale sono stati cancellati i ricordi oltre che le conseguenze della presenza di peter (infatti non esiste il figlio),
poi vedremo i perché di tante incongruenze..... :-)

Silvietta ha detto...

@Marlucche= esatto! Walter mi pare molto snaturato in certi frangenti, davvero la mancanza di Peter si è fatta sentire molto su di lui.
Mi chiedevo tu che ne pensi della pianta grassa... ehm di Lincoln?
Che personaggio inutile -_- e pensare che ne potevano fare una discreta spalla, certo non come Charlie che è inarrivabile..

ImpiegataSclerata ha detto...

Davvero una bella puntata e quoto, Lincoln lo potevano lasciare legato e imbavagliato nello sgabuzzino. La sua unica utilità sarebbe stata farsi trovare mummificato per una eventuale squadra di CSI dellà!

Ma sbaglio o ad un certo punto del promo si vede il missilotto/suppostone che gli Osservatori cercavano con tanto affanno in una vecchia puntata e che non si capisce a che cosa serve?

Silvietta ha detto...

@Baba=sì sì Lincoln mummificato XD così arriva anche CSI dellà evvai^^!
Esatto si vede il suppostone che me sa che fa parte del regalo a Peter da parte di Septy ^^, chissà che non scopriremo finalmente a cosa serve

Random ha detto...

Che dire?
Mi ha lasciato la bocca amara questo 4x14. A partire dalla ridondante cocciutaggine di Peter, che continua a non prendere in considerazione la prima cosa che gli era venuta in mente, quando ha capito che nessuno lo riconosceva. Aveva già capito che qualcuno ha manomesso i ricordi...forse se l'è dimenticato. "Un passo avanti e uno indietro", anche due indietro, credo. Sembra studiato apposta per farci stare i fatidici ventidue episodi, storpiando quella che, forse, e ribadisco forse era la trama originale. Problemi di produzione? Produttori che mettono becco nelle sceneggiature? Non sarebbe la prima volta, né nella storia delle "Series", né nella storia del cinema più in generale.

La storia del braccio della Nina "rapita" è alquanto singolare. Se ci troviamo di fronte alla Nina dell'Universo rosso, non mi spiego il perché anche lei debba avere un braccio "da sei milioni di dollari". Una delle centiania di incoerenze assolute che ricorrono molto spesso nella gestione della creazione di universi paralleli in questa serie. Sappiamo benissimo come Nina dell'Universo blu perde il braccio, ovvero tranciato nel portale dimensionale che Walter attiva per andare a prendere Peter dall'altra parte. Ora, non me ne vogliate, ma possibile che deve per forza essere successo qualcosa perché anche la Nina di là debba avere un braccio meccanico? Hmmm ora che ci penso, sarà mica Blair Brown ad avere un braccio del genere? Questo spiegherebbe il perché bisognava a tutti i costi che entrambe le Nine lo avessero..eh già dev'essere proprio così.

Il fattore noia nella mia bocca amara prende la parte più grossa. Quattordici episodi in cui non si riesce a sviluppare altro argomento se non quello della linea temporale. Fantasia a gogo! Una lentezza devastante, già che c'erano avrebbero potuto girarli tutti in piano sequenza.

Walter e Lincoln sembra abbiano un accordo segreto per demolire le teorie di Olivia, influenzando massicciamente anche Peter in questo. Povera Olive, quante ne dovrà passare ancora prima che qualcuno si decida a comprendere che quelli "malati" sono loro?
Walter sembra non riesca pensare altro, Peter sta infuenzando Olivia con i suoi pensieri, addirittura arriva a ipotizzare cose assurde, tipo il fatto che sia addirittura l'ipotetica Olivia dell'altra linea temporale, ovviamente tramite Peter, a ficcare in testa alla Olivia che lui crede essere un'altra, i ricordi di cui già sopra. Peter addirittura è tacciato di plagio nei confronti di Olivia da Walter. Se è per questo anche Lincoln, comincia veramente ad andarci pesante, diventa petulante e pare proprio geloso di Olivia.

Torniamo a Peter. Anche a me, devo dire la verità, sembra veramente tardo. O lo ha ritrdato la macchina? Più probabilmente soffre di un alzheimer precoce, ve lo dimostro. Non solo sembra non ricordare la sua stessa prima ipotesi sui ricordi cancellati, ma si è addirittura scordato che Olivia ha ricordi della "sua linea temporale" che non possono provenire da lui, leggi il contenuto del container nella missione della prima. Interessante la tesi che lui stesso porta alla luce: come diavolo fa ad essere lui ad influenzare Olivia se lui non sa che cosa c'era nel container e lei sì? Ovviamente l'alzheimer progressivo precoce, gli fa subito dimenticare tutto.



D'altra parte in questa stagione non è che ci fosse da aspettarsi tanto di meglio. I personaggi devono essere disegnati sulla storia e la storia è debolissima, nata com'è da un rimaneggiamento all'ultimo secondo del finale della terza stagione, che forse era anche il finale della serie.

Che dire? Mi richiedo. Beh speriamo che il seguito sia migliore.

Roberto ha detto...

Bella e sentita (come sempre, del resto) recensione Silvia ;)
Ora, non starò a ritornare su tutto quello che avete già sviscerato; voglio solo ricordare una legge universale buona per qualunque serializzazione: è il modo in cui alla fine si sarà riuscito a collegare e giustificare tutti i punti introdotti "nel corso del cammino" che decreterà la riuscita o meno del viaggio. Benchè sia indubbio che gli sceneggiatori siano tornati più volte (in corso d'opera) sul come dovesse dipanarsi la trama , sarà solo alla fine che potremo giudicare in un senso o nell'altro "l'opera Fringe"; così come era giusto aspettare con Lost (che a mio avviso con l'ultima stagione perde la sua scommessa, non riuscendo a giustificare ed a far combaciare le tante anime su cui si era stratificata negli anni), così adesso, trovo non abbia senso dare ancora un giudizio anticipato sulla storia di Bishop & C0. Vorrei comunque dare uno spunto di riflessione nel dire la mia sulla realtà intermedia in cui si svolge questa stagione; trovo sbagliato ridurla ad una realtà normale privata dei ricordi e dell'esistenza di Peter perchè l'alternative Phillip Broyles nel corso della terza stagione muore per far tornare Olivia a casa, dove invece adesso, grazie al mutamento degli eventi causato dalla cancellazione di Peter, è vivo e vegeto...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...