domenica 19 febbraio 2012

Fringe: recensione 4x13


Buona domenica mie carissime fringine e miei carissimi fringini.
Eccoci qui a commentare un episodio da assoluto mal di testa e da intrighi all'ennesima potenza.
A tutti coloro che non l'hanno ancora visto consiglio almeno 3-4 droghe fatte in casa da Walter o in mancanza di meglio due aspirine e solo dopo averle prese, sottolineo, solo dopo, guardate l'episodio.
Solito avviso: SPOILER ALERT!
Dico subito che questa puntata nella sua interezza non mi ha coinvolto come quella della scorsa settimana, troppo macchinosa nella parte del caso, che sì era molto interessante, ma un po' scollegato al filone principale, sottolineo un po'., dato che i riferimenti non mancano.
Il problema è che è troppo macchinosa e noiosa, inoltre ho notato che si saltava un po' troppo spesso da una parte all'altra della storia tanto da finire disorientati.
Voto pieno invece per la parte riferibile alla trama orizzontale, molto intrigante che ci porta sempre più vicino a scoprire i misteri delle diaboliche manipolazioni di Jones e i misteri sugli osservatori.
Vediamo di partire dall'inizio.
L'episodio comincia con Olivia e Peter che chiacchierano di quanto è successo alla fine dello scorso episodio, ovvero il bacio normale che lei gli ha dato, lei è imbarazzata, ha detto che le pareva normale, lui lo è altrettanto, anche perché da una parte è attratto dall'altra teme che lei non sia la sua Olivia.
Morale lei dopo varie scuse, chiede di essere lasciata sola, ma mentre lui se ne va ha altri flash, tra cui quello in cui comprese che il ragazzo veniva da Other Side.
Nello stesso momento Sean, un giovane ritenuto schizofrenico, ha delle chiari visioni, tramite delle voci, di un omicidio che avviene realmente.
Il giorno dopo la divisione Fringe va nell'istituto psichiatrico dove Sean è rinchiuso, istituto che è identico al Saint Claire ( che abbiamo visto nel pilot) e infatti Olivia continua ad avere dei flash di quando andò lì, a prendere Walter, insieme a Peter.
La nostra eroina si rende conto sempre più che questi sono ricordi, nel frattempo Walter comprende che Sean non è schizofrenico, ma potrebbe avere dei collegamenti empatici con persone a lui imparentate che potrebbero essere i tre assassini che hanno ucciso lo scrittore Daniel Greene la sera prima.
Insieme a loro c'è anche Lincoln il quale è sempre più sconvolto dalle scoperte che si trova di fronte.
Olivia, dopo la prima indagine, va da Peter e gli fa chiaramente capire che ricorda ogni cosa della sua vita, il nostro Bishop è ancora più sconvolto di Lincoln, così la porta da Walter per vedere se ha qualcosa che non va.
Lei dice di sentirsi bene, che è felice , infatti sprizza gioia da tutti i pori, sembra anzi è la classica donna innamorata e felice, viva nel senso vero del termine, ed è lì che guarda, in continuazione, Peter, in attesa di un suo segno ( mica scema la signorina^^), lui vorrebbe, ma teme di non potere, poi potrebbe ma pensa di non volere...
Walter, invece, pare essersi fumato l'impossibile perché la sottopone a seimila test, tra cui varie domande "Ricordi quando mi sei venuta a prendere da sola al Saint Claire?" lei ( che è l'unica ad aver riacquistato totalmente le sue facoltà cerebrali) risponde testuali parole
"Sì, ma è come se facesse parte di un vecchio sogno" ^_^...( 5-0 per la mia teoria Qui ).
Intanto arriva Lincoln (e lo so che per qualcuno di voi ha la stessa utilità di una pianta grassa, su non fate così, in fondo è un caro ragazzo) con alcune novità sul caso in corso, così lui ed Olivia vanno ad indagare, quando sono andati via Walter accusa Peter di stare facendo qualcosa lui ad Olivia, tramite l'empatia e il suo desiderio di rivolere la sua Olivia, Peter dice non è assolutamente vero, che non sta facendo niente del genere.
Proseguono le indagini, Lincoln ed Olivia hanno scoperto che il giornalista/scrittore ucciso stava per pubblicare le ricerche del direttore di una clinica della fertilità, nel frattempo Walter comprende che gli assassini sono come le api e agiscono così per salvare il loro alveare, che Sean lì sente perché hanno lo stesso DNA e lo stesso genoma modificato, Peter ed Olivia parlano con il direttore della clinica, che rivela loro di aver voluto creare un essere umano migliore, praticamente si sentiva un Dio.
Va da se che la frase potrebbe avere anche un significato filosofico e riferirsi ai nostri tre protagonisti, inoltre questi ragazzini non possono non far pensare ai bimbi del Cortexiphan.
Scoprono così che i "figli" di questo signore sono almeno duecento e che la documentazioni su questa vicenda è in un deposito, i nostri Peter ed Olivia vanno in questi depositi ( altro palese riferimento al pilot) , qui parlano tutti imbarazzati della situazione che si è creata, lui insiste a farsi mille pare mentali, lei pure, però sotto sotto tutte due non vedono l'ora di tornare insieme e darsi un bacio come Dio comanda, alla fine lei mentre entrano in un deposito racconta di una cosa mentre indagava con John Scott, una cosa che l'Olivia di Peter sapeva ma che Peter non sapeva.
Panico... vuoi vedere che forse che forse?
Mentre si stanno avvicinando arrivano le "api operaie", che si sono divisi i compiti, alcune stanno andando a far fuori l'ex direttore della clinica, ovvero il loro papino,  altre decidono di far fuori i nostri eroi, ma hanno fatto male i loro conti e finiscono ammanettati.
Peter ed Olivia, una volta soli soletti in macchina, ricominciano con la menata "Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi" ( ma quanto sono teneri *_*), lei decide di rischiare il tutto per tutto e ricorda come le altre volte, alla fine di un caso "Poi andavamo o a casa tua o a casa mia ( io propendo più per questa, vista la poca privacy presente a casa Bishop :P) )e lo facevamo" molto diretta la ragazza, me piace ^_^
Lui resta lì, si mette le mani in faccia, si imbarazza, incespica con le parole, dice che non sa cosa fare, lei gli chiede di rifletterci, lui dice che lo sta già facendo, che però non vuole fare lo stesso errore dato che aveva tradito la sua Olivia, che la situazione lo spaventa e lo spaventa molto perché sa che lei è la sua Olivia.
Arriva finalmente un bacio tenerissimo :mi ripeterò ma questi due danno delle emozioni meravigliose insieme! Sembra tutto vero!..
Tutto è bene ciò che finisce bene quindi?
Un par di ciufoli...
Perché lei dice "Scusami, ma devo proprio fare la pipì" lui ridacchia e magari pensa: farla a casa, no?
E mi sa che dopo lo penserà ancora di più.
Nel frattempo Walter ha capito che cosa sta succedendo ad Olivia, ovvero ha un sacco di cortexiphan nel sangue, ne parla con Lincoln e insieme vanno da Nina, che fa la faccetta innocente, li porta alla Massive Dynamic, mostrando loro i pochi campioni di cortexiphan rimasti, Walter li esamina e subito capisce che c'è qualcosa che non va, non è cortexiphan quello, lui e Lincoln( veramente acuto in questo frangente!) guardano la nostra simpaticona, che continua a fare l'innocente, ma si è fregata da sola dicendo che lì può entrare solo lei, tramite la scansione della sua mano, sua e solo sua.
Quindi Nina è una megera?
Non si sa perché nello stesso istante Peter, vedendo che Olivia non torna dal bagno, va a controllare e vede che non c'è: dov'è Olivia?
E' stata rapita insieme a Nina O_o...
Quindi ci sono due Nina?
Una buona e l'altra cattiva?
Una è quella dell'universo blu, l'altra è quasi sicuramente Alt Nina..
E chi ha rapito Olivia e la Nina buona?
Ovviamente il super cattivone Jones, lo sappiamo dal fantastico promo della 4x14, intitolato "Answers" ovvero Risposte, ovvero era ora...
Per chi volesse sapere cosa ci fa Peter con degli elettrodi in testa, beh ehm ha deciso di condividere la sua coscienza con September!
Sì avete capito bene, farà un giretto dentro un essere che conosce tutti i possibili passati, presenti e futuri.
E se volete sapere altro sul 4x14, leggete questo interessante articolo.
Voto alla 4x13: Nove, ma come vedete ci aspettano i fuochi di artificio.
E voto al pubblico televisivo americano per venerdì: -2... ma come si fa a far crollare gli ascolti così ???
Mentre porcate come Gossip Girl e Grey's Anatomy vanno a gonfie vele!
Del resto da loro Friends rischiò di chiudere perché surclassato negli ascolti da Survivor, la loro edizione dell'Isola dei famosi.
Abbiamo poco da fare i superiori però, da noi Grande Fratello e schifezze continuano a fare ottimi ascolti a discapito di grandi film...
Ri Buona domenica... sgrunt... Silvia


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...