lunedì 13 giugno 2011

E' Quorum ^_^

Buon lunedì a tutti!
Ebbene i quattro referendum hanno superato largamente il quorum, siamo oltre il 57% e tra tutti coloro che hanno votato, almeno il 93% ha detto sì a tutti i quesiti.
Sono molto contenta: viva le energie pulite, viva l'acqua pubblica e viva la legge uguale per tutti.
E complimenti al Popolo Viola, che nella sua pagina su Facebook ha fatto una campagna referendaria superba.
Vi lascio  con alcune foto della Festa a Roma e con una meravigliosa chicca trovata su you tube










Le altre Qui






Bisogna dire che pure questo non è male





E buona serata, una Silvietta davvero gongolante, che stasera farà la brava e lavorerà sulla tesi^_^

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Si si si siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!

ImpiegataSclerata

Mauro ha detto...

In quello che scrivi c'è una contraddizione, Silvietta cara ;-)

Silvietta ha detto...

@Baba= Yeeeeeeeeees!
@Mauretto= se se se se, che noia, che barba, che barba, che noia :P, lo so a cosa ti riferisci, alla storia che bocciando il nucleare non si sviluppano le rinnovabili, ma il carbone, beh... speriamo di no!

Carolina Venturini ha detto...

Una reale politica sulle energie pulite ancora non c'è. Le opzioni sono spesso snobbate dalle regioni e dai vari ambientalisti. Per il momento c'è solo il carbone.
Che di certo energia pulita non è.

Silvietta ha detto...

Guarda Carolina conosco questa vicenda, la studio da tempo e seguo convegni di ogni genere, il problema è che anche se provo a spiegare cosa hanno detto a questi convegni, si viviseziona tutto tranne i dati, ovvero si esamina chi li ha forniti, chi ha fatto la ricerca, ecc. E allora mi sono stufata. Certo il carbone produce più C02 delle centrali nucleari, ma almeno non provoca radiazioni.
Quanto alle rinnovabili, almeno la sinistra aveva tentato di aiutare lo sviluppo dando degli incentivi che sono poi stati tagliati da questo governo.
Sul nucleare, il problema di fondo è che da noi si volevano costruire centrali già vecchie ora figuriamoci quando sarebbero state pronte, ovvero nel 2020: ci sono dei paesi dove c'è il nucleare abbastanza sicuro, però da noi invece che guardare al nuovo si guarda al vecchio.
A quei convegni dove sono stata, convegni con ricerche del politecnico ( ergo in teoria dovrebbero essere a favore del nucleare) si è spiegato in tutte le salse che il nucleare costerebbe troppo e che con le rinnovabili l'Italia avrebbe il doppio dell'energia che gli serve, inoltre mentre per le centrali nucleari servirebbero dei tecnici specializzati, per controllare le pale eoliche basterebbe molto meno.
Tutto questo per dire che in Italia non c'è una seria politica energetica e temo che non la si voglia fare per continuare a farci " mantenere" dagli altri. Forse c'è qualche accordo con Francia e co? Loro ci danno l'energia e noi qualcos'altro ? Boh ...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...