venerdì 8 aprile 2011

Perdita d'immagine... per un caffè...



Buon venerdì a tutti!
Oggi ero in ospedale con mia mamma che doveva prenotare una visita, dopo la solita lunga coda, arriviamo dall'impiegata, che poveretta aveva finito da poco la pausa pranzo e stava cercando di finire il caffè.


Da sottolineare, la pausa pranzo dura 30 minuti, la Mensa non è proprio vicina, ci vuole un po', inoltre uno magari deve anche andare in bagno prima, dopo 6 ore allo sportello è più che comprensibile, ergo la pausa pranzo si riduce sì e no a 20-15 minuti, è quindi normale che una persona il caffè se lo porti allo sportello.
Da rimarcare anche il fatto che non hanno più neanche la pausa caffè.
Comunque l'azienda ospedaliera le ha sgridate perché bere il caffè allo sportello "è una perdita d'immagine notevole"...
Ora, non so voi, ma a me interessa che l'impiegata/o faccia per bene il suo lavoro e che sia un minimo gentile, poi finché non inonda di caffè i fogli, per me ne può berne anche 3000.
Va da se che l'impiegata di oggi(una persona estremamente gentile e competente, ci ha fatto tutto in 5 minuti) teneva il bicchierino di carta molto lontano dai fogli e pure nascosto, tanto è vero che se non me lo avesse fatto notare lei, non ci avrei fatto proprio caso.
Io credo che sarebbe una vera perdita d'immagine un'impiegata che non sapesse fare il proprio lavoro, no?
Bah... in ogni caso viva il caffè...

Silvietta

7 commenti:

Mauro ha detto...

Diciamo che, al di là del valore e della moralità dei singoli dipendenti, la più grossa perdita di immagine viene da certe direttive.

Io, per esempio, lavoro alla Siemens... che non è proprio valutata male come efficienza e come immagine... e da noi non c'è scrivania, da quella dell'ultimo usciere a quella del top top top manager, che non sia piena di tazze di caffé :-)

Saluti,

Mauro.

Silvietta ha detto...

Ottimo esempio il tuo Mauro... l'azienda dove lavori è famosa per essere proprio un esempio di efficienza e ha un'ottima immagine: e le vostre tazze di caffè sul tavolo mettono allegria^_^.
Davvero certe direttive fanno loro perdere l'immagine...
Qui mi sembra la classica storia del voler cercare il pelo nell'uovo, per poi magari ignorare i problemi seri...

Notte notte, Silvietta

Mauro ha detto...

Forse lo scopo è proprio quello... ignorare i problemi seri...

Silvietta ha detto...

Già -_-'''. Del resto siamo il paese che mette in galera la gente per cose da niente(vedere una donna anni fa condannata per aver rubato una mela per fame!)e fa leggi per salvare i potenti. Come ho già spiegato, l'ospedale nuovo di Vimercate ha diversi problemi, ma non certo per gli impiegati e il personale medico, ma proprio per la disorganizzazione di fondo che fa uscire di senno tutti, in più si aggiungono queste sciocchezze.
Senza contare che il parcheggio enorme del suddetto ospedale è a pagamento perché è di privati(il parcheggio di una cosa pubblica, risulta privato... un ossimoro), ergo al massimo puoi starci gratis la prima mezz'ora poi sono 1.50 eurini all'ora!Senza contare le bellissime sbarre all'entrata del suddetto parcheggio, manco stessimo per entrare in un carcere...
E' un delirio: io sono convinta che esiste davvero il famoso ufficio fantozziano "ufficio complicazioni affari semplici"...

Nanna nanna!

Anonimo ha detto...

Sono fortunata. Nel caffè ho la possibilità di metterci il latte freddo così quando mi capita di doverlo bere in fretta (ovvero sempre) perchè sono chiamata a occuparmi di qualche urgenzachesenonlafacciosubitosubitosubitomapropriosubitocascailmondomammamiamammamiamammamia non mi ustiono la bocca. Però sono dell'idea che se si potesse mettere il caffè in flebo si risparmierebbe un mucchio di tempo...

ImpiegataSclerata

Mauro ha detto...

Il caffé in flebo...

Tutto sommato sarebbe un grandissimo aiuto per il mio lavoro quotidiano :-D

Silvietta ha detto...

@Impiegata Sclerata=sti capi, se gli fai una cosa, sembra che crolli il mondo-_-'''.Ha ragione Mauro: Ottima la tua idea del caffè in flebo!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...