giovedì 4 novembre 2010

"Marie Antoinette" di Sofia Coppola

Marie Antoinette

Titolo originale: Marie Antoinette
Nazione: U.S.A.
Anno: 2006
Genere: Drammatico
Durata: 125'


Cast: Kirsten Dunst, Jason Schwartzman, Rip Torn, Judy Davis, Asia Argento, Marianne Faithfull, Aurore Clément

Mio Voto****


Mia Recensione:

Immagifico, esagerato, spumeggiante, malinconico, onirico, fresco e incalzante come la giovinezza, come la vita. 



La Coppola ci mostra il volto più umano e più vero della sovrana più bistrattata della storia, le sue fragilità, le sue paure, i suoi sogni, le sue follie, i suoi amori, le sue angoscie, tutto è visto con la lente di ingrandimento degli occhi di una superba Kirsten Dunst, mai così brava, mai così incantevole e mai così bella( neppure in "Intervista con il Vampiro" e ne "Il giardino delle Vergini Suicide").. Perfetta la scelta delle musiche, moderne, eppure d'epoca! Me lo sono rivista due volte nel giro di un mese... splendido, meraviglioso, unico. Quando uscì a Cannes, dove incantò, qualcuno lo chiamò "Lost in Versailles" e mai definizione fu più azzeccata.
Pudica e molto giusta l'idea di non mostrare la prigionia e le sofferenze dei sovrani.
E Poetico il finale "Dico addio a tutto"
Particolare curioso: molto giornali francesi scrissero all'epoca "La Francia si innamora di Maria Antonietta tre secoli dopo"

Sulla trama

Maria Antonietta, arci-duchessa d'Austria, diventa delfina di Francia e poi regina, il suo percorso interiore ed esteriore, i suoi drammi e le sue gioie, raccontate senza filtro

Sulla regia di Sofia Coppola

Come già aveva fatto nei suoi due precedenti lavori, avvolge i suoi protagonisti con un sguardo di affetto e malinconia, compresione e mai giudizio, semplicemente raccontandoli

Sull'interpretazione di Kirsten Dunst

Meravigliosa, incantevole, sublime, splendida, appassionata.

Sull'interpretazione di Jason Schwartzman

Non riesce a convincere molto

Sulla colonna sonora

Fantastica l'idea di scegliere musiche moderne, in primis i Cure, tutte azzeccatissime!

Cosa cambierei

Forse avrei dato un po' più spazio agli altri punti di vista, ma forse la forza di questo film è guardare la storia dagli occhi della regina austriaca.


Sito ufficiale Qui



Trailer:




Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...