giovedì 4 novembre 2010

"Dopo Mezzanotte" di Davide Ferrario

Dopo Mezzanotte



Titolo originale: Dopo Mezzanotte
Nazione: Italia
Anno: 2003
Genere: Romantico, Drammatico
Durata: 90'
Regia: Davide Ferrario


Cast: Giorgio Pasotti, Francesca Inaudi, Fabio Troiano, Francesca Picozza e con la voce narrante di Silvio Orlando

Mio Voto: ****
Mia Recensione:

Uno dei film più belli ed originali degli ultimi anni, dimostrazione di come il cinema italiano sia vivo e vegeto e sia capace di mescolare intrattenimento e impegno, commedia e riflessione, ispirato palesemente a Jules e Jim, di cui, per fortuna, non è una copia, ma una storia diversa, fresca, malinconica e divertente insieme.


L'aria da Nouvelle Vague, davvero, si respira a pieni polmoni e Torino sembra così bella, da non sembrare vera.
La vita claustrofobica e silenziosa nella Mole di Martino affascina, tanto da volersi ficcare dentro fino al collo ( Grande grande Pasotti, forse mai più così bravo ), Amanda è un'anima persa ( splendida scoperta, ora certezza la Inaudi )eppure anche il fidanzato cornuto di lei diverte ed affascina, forse perché demolisce tutti gli stereotipi del super macho(convincente anche Troiano).
Ah nota speciale: ma che voce sensuale ha Orlando?Ho adorato sentirlo raccontare questa storia



Trailer

2 commenti:

il pithecusano ha detto...

"Uno dei film più belli ed originali degli ultimi anni". Sì, e sarebbe difficile dire quanti, di anni. Un garbato esempio di come si possa fare cinema col Cinema, quello grande di Buster Keaton, dei Lumiere, di come si possano spiazzare luoghi comuni e personaggi triti e ritriti attingendo semplicemente alla poesia. Che non ha mai nulla di scontato, e non si sa dove finisce. Nè dove, impensabilmente, va a nascondersi.

Silvietta ha detto...

Esatto Pithecusano. Si può fare cinema, con il Cinema, quello dei primi tempi, con la poesia, demolendo luoghi comuni, raccontando storie semplici ma non banali.
Mi sono sempre chiesta perché l'Italia, ai tempi, non ebbe il coraggio di provare a candidare questo film agli Oscar, invece di tentare con il solito film stracolmo di stereotipi sull'italianità... bah... buona domenica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...