martedì 1 settembre 2009

"Lasciami entrare" di Tomas Alfredson

Lasciami entrare



[Låt den rätte komma in, Svezia, 2008, Drammatico, durata 114'] Regia di Tomas Alfredson
Con Kåre Hedebrant, Lina Leandersson, Per Ragnar, Henrik Dahl, Karin Bergquist, Peter Carlberg, Ika Nord, Mikael Rahm, Karl-Robert Lindgren, Anders T. Peedu


Mio voto: ****

Mia Recensione con spoiler

Lo volevo vedere da mesi, ma causa di forza maggiore (vedere soldini =_=) mi sono ridotta appunto sempre ieri pomeriggio con le amiche, che ad un certo punto, come me, erano lì lì per svenire.




Film claustrofobico, nonostante i grandi panorami svedesi(*_* splendidi) mostrati più e più volte, ma era soprattutto l'atmosfera ad essere claustrofobica.
La storia di Oskar, adolescente emarginato e deriso dai suoi compagni, e Eli, vampira adolescente costretta ad uccidere per vivere, ma desiderosa tanto di un rapporto umano vero, colpisce davvero, bravissimi i due protagonisti a renderli alla perferzione, forse il loro rapporto vuole essere una panoramica della solitudine di oggi, forse vuole mostrare che spesso tra i cosidetti "diversi" c'è più solidarietà e amicizia che nei cosidetti "normali"(cos'è la normalità poi, boh).
Alcune scene sono davvero spaventose, tipo quando Eli aggredisce le sue vittime, ma anche quando:

1- La donna trasformata da lei, viene aggredita da una miriade di gatti che ( in quanto tali, odiano i vampiri) prima le soffiano dietro e poi la morsicano ovunque.

2- Sempre la stessa donna decide di far aprire la finestra per lasciarsi bruciare dato che odia ciò che è diventata.

3- Eli che uccide il suo anziano amico e custode, che ormai è diventato una maschera deformata dall'acido

4- Eli che salva Oskar dai compagni di scuola che lo costringono a stare sott'acqua e ovviamente Eli li uccide tutti, terrificante quando si vede cadere in acqua il braccio mozzato di uno degli aggressori di Oskar.

Bello, bello, bello, ma non so se lo rivedrò mai, troppo angosciante, anche se pieno di speranza di amicizia, nonostante tutto.



Trailer italiano

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...