domenica 3 maggio 2009

"The Millionaire" di Danny Boyle

The Millionaire

Titolo originale: Slumdog Millionaire
Nazione: Regno Unito, U.S.A.
Anno: 2008
Genere: Commedia, Drammatico
Durata: 120'
Regia: Danny Boyle


Cast: Mia Drake, Imran Hasnee, Anil Kapoor, Irfan Khan, Madhur Mittal, Dev Patel, Freida Pinto, Shruti Seth


Mio Voto** 1/2


Mia Recensione con spoiler

Ho visto quello che è considerato uno dei casi dell'anno quasi per caso, dato che alcune amiche ieri mi hanno invitato a vederlo, così, non avevo questa grande voglia, lo ammetto.
Sono partita parecchio prevenuta e posso dire che in parte avevo ragione, in parte no.
La pellicola di Boyle, che peraltro ci ha abituati ad altro cinema, vedere "28 Giorni dopo" o "Trainspotting" per credere, è un'onesta favola del povero bambino, che dopo una presocchè infinità di sfortune, vede capolvolgere la sua vita, con l'idea di partecipare al mitico "Chi vuol essere milionario", al solo scopo di farsi vedere dall'amata, ma lentamente e inesorabilmente arriverà a vincere 20 milioni di rupie, l'equivalente da noi del milione di euro suppongo.

Di per sè appunto il film è onesto, non si presenta affatto come film impegnato o serio, è una favola e come tale va vista, certo non mancano gli scivoloni  ( la caduta del fratello da salvatore a carogna in due minuti netti mi è parsa un po' troppo veloce e prevedibile ), ma ha il pregio di mostrarci l'India così com'è senza sconti o falsità o buonismi vari.
Di sicuro la parte più interessante della pellicola è proprio questo squarcio sull'India, sull'infanzia rubata di questi poveri bambini, costretti a subire di tutto e a fare di tutto ed proprio per questo si finisce per tifare per il giovane Jamal e la sua corsa verso il successo, anche se, a mio parere, chi ha recitato meglio sono soprattutto i bambini, davvero bravissimi ed è ancora più terribile sapere che la loro vita non è cambiata poi di molto, nonostante il successo del film.
Mi auguro con tutto il cuore che il presentatore dello show indiano ( ammesso che sia il conduttore reale ) non si comporti realmente così in tv, perché lo fa prenderei a sberle, non solo perché arrestare Jamal ( fatto che di per sè mi pare un tantinello forzato ), ma perché fa delle "battute" al limite della cattiveria durante lo show: da prenderlo a cartoni in faccia!




Trailer originale

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...