mercoledì 11 febbraio 2009

"Il dubbio" di John Patrick Shanley


Il dubbio

Titolo originale: Doubt
Nazione: U.S.A.
Anno: 2008
Genere: Drammatico
Durata: 104'
Regia: John Patrick Shanley

Cast: Meryl Streep, Philip Seymour Hoffman, Amy Adams, Viola Davis, Alice Drummond, Lloyd Clay Brown, Carrie Preston, Joseph Foster, Bridget Megan Clark, Audrie J. Neenan, Susan Blommaert


Mio Voto *** 1/2


Mia Recensione con spoiler

E' un po' di giorni che pensavo di lasciare un commento su questo film, visto che continuo a pensarci.
Io non amo particolarmente i gialli o meglio detesto i gialli dove la storia è finalizzata solo ed esclusivamente alla scoperta dell'assassino, dove i personaggi sono di carta pesta.
Io amo affezionarmi ai personaggi, ma se sono finti, c'è poco da fare.
Così sono rimasta davvero colpita da questo film.


La trama non è affatto scontata e banale, alla fine non si scopre assolutamente chi ha ragione o chi ha torto( non a caso ha quel titolo, mi ha detto giustamente Tati quando lo stavamo vedendo ^_^! ), quello che mi è piaciuto è l'aver scardinato degli schemi, delle certezze.
Il prete, Padre Brendan Flynn , interpretato da Philip Seymor Hoffman (sempre più bravo) è un prete insolito che ama la modernità, cerca di stare vicino ai suo ragazzi, non è aggrappato ai dogmi ma pensa e crede che il vangelo debbe essere seguito soprattutto attraverso le opere.
I suoi sermoni sono pungenti, sagaci, lasciano lo spettatore di stucco.
E' innocente dell'accusa infamante che gli viene addossata? Io sono propensa a credere di sì, dopotutto il suo andarsene dalla parrocchia può essere visto semplicemente come un "non voglio aver la vita rovinata", ma potrebbe essere davvero colpevole. Che prove abbiamo sia a favore o contro? Nessuna.
Il bambino che potrebbe essere la sua vittima, è legato a lui tantissimo, piange quando se ne va, ma potrebbero essere anche lacrime di gioia, anche se io credo che pianga perché ha perso l'unica persona che sapeva davvero capirlo(esclusa la madre): il padre lo massacrava di botte perché il piccolo aveva la colpa (!!!) di essere gay.
La madre del ragazzino, Ms Miller (grande anche Viola Davis!), mi ha davvero colpito: ho trovato splendido il suo dialogo con la preside dell'istituto, Sorella Aloysius Beauvier (interpretata da Meryl Streep) che accusa il prete di pedofilia, molto vero, molto toccante.
Il personaggio di Sorella Aloysius Beauvier merita un discorso a parte, prima di tutto riguardo alla sua interprete: io sono mai stata un grande fan della Streep, lo ammetto, ho sempre trovato che usasse troppa tecnica e poca passione. Per me le due cose devono essere equiparate.
Ma al di là del mio parere personale su di lei, ho sempre trovato irritante che siccome lei è considerato un mostro sacro, allora fa bene qualsiasi cosa, in sintesi sia intoccabile.
Se amo un attore, sono particolarmente severa con lui o lei e se fa un'interpretazione non degna del suo talento, lo dico, non mi faccio problemi solo perché è un mostro sacro: ad esempio adoro Al Pacino, ma gli ultimi film che ha fatto non sono certo degni di lui.
Non ho ancora visto "Mamma mia", ma spero di riuscire a recuperarlo in qualche modo perché adoro i musical e volevo vedere se si fosse ripetuta dopo la bella prova da cantante in "Radio America"( titolo originale "A Prairie Home Companion" titolo omonimo della trasmissione radio a cui si ispira) del mitico e compianto Robert Altman.
Comunque, tornando a "Il dubbio" la Streep è stata superba ha reso Sorella Aloysius Beauvier un personaggio molto vero, sembra granitica, ma sotto sotto, lentamente, vediamo la sua umanità emergere e malgrado sia una persona di altri tempi, che odia i cambiamenti, è attaccata ai dogmi in maniera assurda, si vede e si sente che il suo accanimento contro Padre Flynn, non è frutto solo di una sua antipatia personale, lei vuole davvero proteggere il piccolo Miller e ho trovato davvero bellissimo e sincero il suo pianto finale "sono rosa dal dubbio" dubbio di aver mandato via un innocente.
Non male, a mio parere, la giovane Amy Adams che interpreta la giovane e idealista Sorella James, che pur credendo fino alla fine a Padre Flynn, comprende il comportamento della sua superiore.
Molto bello e significativo l'abbraccio finale tra le due!
Davvero un bel film!!!


Trailer italiano:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...