domenica 20 marzo 2016

Il doppiaggio non migliora, stravolge l'opera



Buona domenica e buona primavera.
Sono anni e anni che sono dalla parte di chi vuole vedere film e serie tv in lingua originale.
Non è la prima volta, non sarà l'ultima che ne parlo.
Ne ho veramente le scatole piene di leggere frasi come:
"Abbiamo i migliori doppiatori del mondo"
"In alcuni casi il doppiaggio aggiunge qualcosa"
Allora vediamo di entrare nel merito di queste presunte verità assolute.
Abbiamo i migliori doppiatori del mondo? Non è vero.
Forse una volta.

In ogni caso il paragone è privo di fondamento perché all'estero non si doppia quasi niente.
E spesso sono doppiate talmente male che sono fuori sincrono.
Considerando questo pure io sarei più brava.
E in pubblico balbetto...
Quanto al modo di parlare dei nostri doppiatori negli ultimi anni sono diventati incolori e statici.
E' inutile negare la realtà solo perché alcuni di loro si sono salvano.
Gli ultimi sono inascoltabili.
Appiattiscono qualunque opera, qualunque attore, rendendola sciatta e incolore.
Sembra di vedere sempre la stessa cosa perché ci sono di mezzo sempre le stesse voci sciatte e monocorde. Quindi non si distingue tra commedia, fantascienza, crime, giallo, ecc.
Ci sono ancora alcuni professionisti. E' vero, ma ne parlo dopo.
Prima ci tengo a rispondere alla seconda frase.
Tralasciando che in molti casi spesso i doppiatori, con annesso adattamento a mentula canis, rovinano e non aggiungono, ma prendendo per buona questa affermazione dato che qualche volta lo è, beh mi viene da domandarmi: perché si deve migliorare un'opera che fa schifo e, di contro, rovinare un'opera meravigliosa?
Se il doppiaggio ci deve essere, dato che è un male necessario, va fatto bene, non a schifio come avviene ormai da 15 anni a questa parte.
Non vorremmo sul serio paragonare gente come Giannini, Ward, Foschi, Pucci a Pezzulli e compagnia cantante? Scherziamo spero.
E da tempo immemore, come amante del cinema, esigo che tutte le multisala abbiano il doppio audio. Una sala doppiata e una con l'originale.
E' indecente che molte persone debbano attendere il dvd perché non possono gustarsi in sala il film che attendono con ansia, magari da anni, come vogliono loro.
Noi amanti della lingua originale esistiamo e respiriamo.
Non siamo pochi, stiamo crescendo sempre di più, anche grazie al doppio audio delle serie originali, non ci sentiamo di tornare indietro.
Il doppiaggio stravolge l'opera, piaccia o no.
Nessuno nega che ci siano ancora fior di professionisti in giro, ma stanno diminuendo e c'è poca attenzione nella traduzione di dialoghi, a causa di direttori di doppiaggio poco professionali, se vogliamo essere gentili.
Non sto chiedendo di levare il doppiaggio, lo ripeto, chiedo solo che sia fatto bene e che gli amanti del cinema come me possano avere la libertà di scelta di vederlo in originale anche in sala.
E non venitemi a dire che il dvd ha il doppio audio.
Niente vale la magia della sala.

2 commenti:

Krishel Mir ha detto...

Si sta creando un problema vero e proprio. Una fetta di gente che chiede a gran voce di poter fruire di un'opera così com'è stata concepita, con le vere voci degli attori e persone che si ostinano a non vederlo e costringe, di fatto, queste persone a ricorrere dei palliativi. E sono appunto palliativi. Perché per quanto tu abbia un impianto della madonna in casa, il cinema è proprio tutta altra cosa.
Però i sostenitori del doppiaggio fanno finta che questo problema non esista...

Silvia Azzaroli ha detto...

Perché è più comodo ignorarlo socia e temono che i loro amici doppiatori verranno messi da parte.
Io, invece, penso che se si migliora il lavoro di adattamento e si da la doppia scelta, non ci perderà nessuno.
E no, nessuno impianto stereo renderà mai come la sala di un cinema *_*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...