martedì 29 settembre 2015

"Non essere cattivo" concorrerà alla candidatura agli Oscar.


Ieri l'Academy italiana ha scelto il film che concorrerà alla candidatura agli Oscar  per il miglior film straniero.
Non sarà né "Il giovane favoloso" di Martone, né "Sangue del mio sangue" di Marco Bellocchio né "Mia madre" di Nanni Moretti, ma un piccolo inusuale film di un regista molto, troppo sottovalutato, per il suo essere innovativo e spregiudicato:
"Non essere cattivo" di Claudio Caligari, che, come tutti sanno, è venuto a mancare lo scorso 26 maggio.
Non sono mai stati tanti i suoi film: "Amore tossico" del 1983, "L'odore della notte" che divenne subito un cult quando uscì nel 1998 e infine appunto "Non essere cattivo"
Caligari aveva uno stile crudo e realistico, del resto il regista piemontese ha fatto più documentari che film, e nel contempo quasi psichedelico, in particolare nel sopracitato L'odore della notte.
"Non essere cattivo" è la storia di un'amicizia, delle scelte di vita e dell'avvento delle droghe sintetiche nella "generazione pasoliniana."
Non so quanto la morte di Caligari abbia influenzato la scelta dei membri dell'Academy: oso sperare che sia stato un rigurgito di coscienza per aver ignorato un regista così bravo anche se poco prolifico.
E soprattutto oso sperare in una svolta, non solo in campo cinematografico:
che si dia finalmente spazio ad autori bravi ed innovativi.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...