mercoledì 26 febbraio 2014

“Non è mai troppo tardi” – La recensione sulla fiction Rai

Non è mai troppo tardi
Regia: Giacomo Campiotti
Scritto da: Claudio Fava e Monica Zappelli
Cast: Claudio Santamaria, Nicole Grimaudo, Andrea Tidona, Lucia Mascino, Gennaro Mirto, Alberto Molinari, Giorgio Colangeli, Edoardo Pesce e Marco Messeri.
Gli autori, Claudio Fava e Monica Zappelli (I Cento Passi) e il regista Giacomo Campiotti, esperto di fiction italiane da Maria di Nazareht a Braccialetti Rossi, ha corso il rischio di parlare di uno dei veri eroi della nostra storia, Alberto Manzi. Un eroe perché ha messo a disposizione degli altri la propria cultura, aiutando tanta gente ad uscire dall’analfabetismo. Grazie al maestro Manzi, com’ è noto, milioni di persone riuscirono ad ottenere la licenza elementare, imparando finalmente a leggere a scrivere.
1932157_10203330863536197_1383123435_nUomo dalle vedute ampie, amante dello studio e delle lettere, pedagogista nell’animo, Manzi si scontrò varie volte e con il Ministero dell’Istruzione, proprio a causa delle sue idee innovative.Riuscire a tratteggiare bene un uomo del genere non era facile, si poteva cadere nei facili buonismi cui la fiction Rai e Mediaset ci ha troppo spesso abituato. Invece questa fiction evita, per fortuna, di produrci un santino, tirando fuori il ritratto di uomo vero, idealista, molto testardo, capace anche di piccole scorrettezze e con una sana ambizione.
Il resto della mia recensione la trovate qui

1 commento:

Marika Alvin Francesco Donald ha detto...

....dannato smartphone che non mi fa commentare.....
ecco, la trasmissione non ho mai avuto il piacere di vederla, ma è come se l'avessi fatto, perchè mio padre me ne ha parlato spesso, e ho sempre trovato tale iniziativa lodevole, certamente "retaggio" di un'altra epoca che non tornerà più. Un'epoca dai valori totalmente differenti da quelli attuali, un'epoca in cui la televisione pubblica rendeva veramente un pubblico servizio, non certo come ora, ed è inutile e superfluo che mi dilunghi a parlarne......... bell'articolo, come sempre, che ha riportato alla mente tanti ricordi..... immagino anche tu, come me, ricorderai dei bei documentari che faceva il DIPARTIMENTO SCUOLA EDUCAZIONE, oppure le trasmissioni notturne in cui parlavano di matematica, o di grammatica. Per non parlare di un documentario, secondo me BELLISSIMO, e che si può trovare facilmente su yotube, in cui illustravano dettagliatamente il mitico treno PENDOLINO, l'ETR400, quello rosso col muso affusolato e stondato come i treni giapponesi, quello che col nonno andavano a vedere sfrecciare alla stazione la domenica, alla fine degli anni '90........ ah....... chiudiamo qui il tuffo nei ricordi... prima che scenda una lacrimuccia.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...