sabato 1 febbraio 2014

IL GIOCO DELLA "VERGUENZA", OVVERO I FILM PER CUI POTREBBERO REVOCARVI LO STATUS DI CINEFILO...

Buon sabato a tutti!
Sul blog del mio amico Sauro, ho trovato questa idea davvero spassosa e dunque ho deciso anche io di sputtanarmi. Ci avevo provato tempo fa con un giochetto simile, ma non aveva funzionato.
Ci riprovo ora.

1- L'allenatore del pallone (di Sergio Martino)



Ebbene sì anche una donzella come me ha visto questo filmaccio trash e si diverte pure un sacco a rivederlo, certo è trash, esagerato e pure volgarotto, però come dice Sauro ha saputo anticipare molte cose del calcio marcio di oggi.

2-  Ecceziunale... Veramente (di Carlo Vanzina)



Come sopra. Trash. Esagerato. Triviale, ma decisamente cult per come dileggia il calcio e i suoi sfegatati tifosi che sono davvero così se non peggio.

3- Il pesce innamorato (di Leonardo Pieraccioni)



Non sono una fan di Pieraccioni e di sicuro questo non è il suo film migliore, però l'idea dello scrittore che scappa da tutto e da tutti perché schifato dall'ambiente esagerato dei vips non è malaccio.

4- Miami Supercops (di Bruno Corbucci)



Il film più malinconico e serio della "saga" dei nostri due eroi dell'infanzia. Splendido il messaggio sull'amicizia.


5-  L'uomo bicentenario (di Chris Columbus)



Sdolcinato, melenso quanto volete, ma io piango ogni volta che lo vedo.

6- Vajont (di Renzo Martinelli)



Checché ne dica la critica io non lo trovo affatto stupido come film, le ricostruzioni sono buone e i personaggi abbastanza verosimili. Certo c'è di meglio in giro.

7- Asso ( di Castellano e Pipolo)



L'Adriano nazionale si prende parecchio in giro in questo film, facendo il criminale sbruffone compiaciuto.
Spassosi i riferimenti all'inferno, al purgatorio, con una deliziosa Silvia Koscina, moglie adultera che sconta 45 secoli per questo e al paradiso con la memorabile partita a carte tra Dio e Asso.

8- La casa stregata ( di Bruno Corbucci)



Un Pozzetto al suo meglio, con battute trashissime e un cane che parla in dialetto che fanno troppo ridere.
Il fantasma guardone e casinista è il top poi.

9- Mia moglie è una strega (di Castellano e Pipolo)



Sempre amato le storie di streghe e di magia. E questo fu un must della mia infanzia, ma fin da allora sarei scappata volentieri con il diavolo Helmut Berger XD. Superlativa la strega Eleonora Giorgi.

10 - Shadow in the sun (di Brad Mirman)



Ebbene sì la mia passione per Joshua Jackson mi ha spinto a vedere e rivedere questo film, io che non amo molto le commedie romantiche. Quando lo vidi la prima volta pensai che fosse una ciofeca, però tutto sommato è gradevole e lancia un bel messaggio sulla scrittura. Inoltre la scena del ballo tra Joshua e Claire è di una sensualità incredibile. Da noi il titolo lo hanno tradotto con "Vengo a prenderti" O_O

8 commenti:

Director's cult ha detto...

Non capisco questa vergogna dei film di Celentano e Lino Banfi, bisogna esserne fieri! Così come per Bud Spencer e Terence Hill e Pozzetto! Mia moglie è una strega poi è il remake del delizioso film Ho sposato una strega con Veronica Lake di René Clair! :)

Director's cult ha detto...

Ma, non capisco questa vergogna per Banfi, Pozzetto, Celentano e Bud Spencer/Terence Hill. Sono dei cult da sentirsi fiero! :)
E Mia moglie è una strega è un remake (o almeno per me, è uguale!) di un delizioso film di René Clair, Ho sposato una strega con Veronica Lake! :)

Silvia Azzaroli ha detto...

@Director's cult: ma infatti io ne ne vado fiera, ma c'è gente che li considera trash... cosa debbo dirti? Purtroppo non decidiamo noi cosa è trash e cosa non lo è. Ah i commenti sono in moderazione perché sono spesso venuti dei troll a rompere, ma non temere: non censuro nessuno io ;)

ImpiegataSclerata ha detto...

Ahahahahhahahah... Di "mio" ci aggiungo pure Attila flagello di Dio...

Kris Kelvin ha detto...

Beh, di cose in comune ne abbiamo tantissime... praticamente è una lista 'gemella' della mia!
Mi fa piacere che anche te hai inserito 'L'uomo bicentenario' che a me, non posso farci niente, piace eccome... certo, Columbus ha banalizzato uno dei più bei racconti di Asimov facendone una semplice storia per ragazzi (e questo è grave, lo ammetto) però per essere, appunto, un film di genere io non lo trovo così terribile. Anzi.
Sul 'Molleggiato', invece, devo dire che certi suoi film sono abbastanza inguardabili... io nella mia play ho inserito 'Joan Lui' soprattutto per il coraggio di aver girato in quegli anni un film indubbiamente delirante e megalomane, ma certamente alterativo e innovativo. A suo modo, uno (s)cult! :)

Silvia Azzaroli ha detto...

@Sauro= sì con il senno di oggi posso dirti che hai ragione, son tremendi quelli di Celentano. Tra tutti il più trashone credo sia "Segni particolari bellissimo". Non era male invece "Serafino", ma voglio dietro c'era Pietro Germi: quello avrebbe reso credibile persino Belen XD.
Nel listone avevo una mezza idea di metterci "La patata bollente" ma quello non si può neanche lontanamente pensare di definire trash, anticipò non poco i tempi, altro che e lo fece con onestà e intelligenza, senza inutili ipocrisie, tra l'altro bellissima la critica al PCI dell'epoca. Magari farò un post a parte. Concordo sull'uomo Bicentenario, è vero è un peccato che si sia perso il messaggio, che Columbus lo abbia reso un film per ragazzi, però è carino, appunto, e tutto sommato onesto.
@Baba= ahahahah mitico Attila, me fa morì, geniale nella sua rozzezza^^. Con Abatantuono dei primi film seri io avevo amato "Per amore solo per amore"

Beatrix Kiddo ha detto...

Una delle meno peggio che mi è capitato di leggere, giuro...Pieraccioni a parte forse!!:)

Silvia Azzaroli ha detto...

Ahahahah grazie Bea. Troppo buona ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...