sabato 6 ottobre 2012

Fringe: recensione 5x2



Eccoci qui per tornare a delirare su Fringe anche se confesso di aver paura di non riuscire ad arrivare a febbraio viva: troppe emozioni tutte insieme mi stroncano.
Al solito SPOILER ALERT!
Dopo un inizio di stagione molto scoppiettante, arriva un altro episodio denso appunto di emozioni.
Meno d'azione del precedente, giocato sui rapporti umani tra Etta, Olivia e Peter e sulla caccia al tesoro del piano di September (a proposito Joel Wyman ha promesso che tornerà presto, pare sia stato avvistato sul set della 5x6, quindi dovremmo vederlo tra un mesetto^_^), ma prima si parte con il ricordo/sogno di Olivia sul rapimento della creatura.
Giusto per divertirsi un po'.
Molto più verosimile del precedente di Peter, questo ci mostra probabilmente cosa è avvenuto realmente, si può infatti notare che l'atmosfera è più normale, non ci sono suoni di sottofondo e i colori della maglietta del giovane Bishop e del plaid cambiano, al contrario nel sogno di quest'ultimo vi erano dei rumori terrificanti, le scene erano ripetute varie volte quasi in loop e non vi erano dialoghi.
Olivia si sveglia angosciata ma per fortuna accanto a lei c'è il compagno/marito che con il suo tocco (da mentalista? Coff) riesce a calmarle ed ad infonderle coraggio.
Dal tumblr di Spuffy eccovi il tocco calmante di Peter nella scena sopra descritta

 

E nel 1x17

 

Si va poi da Walter, che in preda ad una sua crisi si mette a parlare in yodese -_-''''(leggi come parla Yoda di Star Wars) a causa anche del marchingegno che in teoria dovrebbe fargli tornare la memoria, in pratica lo sta facendo andare più fuori di testa.
Arriva Peter, prova ad usare il suo tocco con lui e Walter si mette a parlare in svedese, lingua che misteriosamente il suddetto figlio conosce. Ma c'è qualche lingua che non sa O_O? Cioè conosce il cinese/cantonese, russo, farsi, greco, tedesco ed ora pure lo svedese! Misteri.
Il Dottor Bishop, anche grazie alla domanda della nuora, rammenta che forse ha lasciato scritto qualcosa ad Harvard, a cui si può arrivare tramite i condotti del vapore.
Il gruppo va dunque alla facoltà da un sentiero secondario visto che è occupata dai pelatoni e per non farci mancare nulla arriva un'altra citazione di Lost

Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza




Da notare che Peter sta sopra la scala alla nostra sinistra come Locke, che diventerà leader dell'isola mentre Walter sta a destra come Jack che si sacrifica per tutti alla fine.
Meglio proseguire...
Si arriva al laboratorio dove purtroppo non c'è ambrata Gene ç_________ç, ma tutto il resto, compresa una telecamera betamax che usa ancora le vhs.


Ritorno a "casa" dei nostri ç_ç

Non c'è corrente e siccome serve il laser per tirare fuori la telecamera, è urgente andare a capire cosa stanno combinando sopra i pelatoni, solo che non si fa in tempo a pensarlo che arriva un lealista, i nostri lo catturano ed Etta pensa bene di torturarlo con un marchingegno (che si scopre poi inventato dai pelati) che ruba energia alle persone facendole invecchiare in fretta, Olivia ne è un tantino sconvolta e prova a far parlare il prigioniero tramite l'empatia, il lealista, tale Gael Manfretti, pare toccato e racconta la sua storia strappalacrime: il figlio è stato ucciso dalla resistenza, ecco perché è pro pelati.
Etta non ci crede, segue confronto quasi feroce con la madre, in cui la ragazza spiega che Olivia non conosce quel mondo.
La donna le dice che ha ragione, ma aveva sperato che lei non crescesse priva di compassione, Etta risponde stizzita, però le parole di Olivia l'hanno toccata dentro.
Alla fine il prigioniero parla, così Etta e Peter si travestono da lealisti  e lasciatemi fare un commento da fangirl: ma quanto sta bene sto uomo in divisa *_*!


Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

Durante il travestimento, ci sono altri due dialoghi prima Peter ed Olivia che rivelano il loro sconcerto dell'adattarsi a questo nuovo mondo, poi di nuovo tra madre e figlia con la seconda che la ringrazia di aver fatto andare lei insieme al papino ingegnere (parole sue XD. Che poi magari Peter la laurea da ingegnere l'ha presa in un semestre, dopo il 2012, considerando il suo QI che deve aver fatto imbestialire i prof stufi di farsi umiliare da lui XD) e sa quanto le costa visto conosce le inclinazioni materne di avere tutto sotto controllo, esattamente come le sue.
Nel frattempo Walter copia l'iride del lealista su un occhio di maiale, anche se per quasi cinque minuti ci ha fatto vomitare visto che sembrava volesse proprio prendergli l'occhio.
DELIZIOSA comunque la scena dell'occhio O_O!
Si va al dipartimento della scienza, padre e figlia incrociano un osservatore che pare riconoscere l'uomo.


Did The Observer recognizes Peter?

Poi si incrocia anche la testa del povero Simon, Etta non la prende bene e sta per combinare un macello, Peter la calma con il suo tocco e con le sue parole molto pacate "C'è un tempo per il lutto ed un tempo per la vendetta, ma non ora". Credo che sia una citazione di Chiesa. Credo.

Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

Si rischia di nuovo il macello al blocco, quando Gael deve parlare con i suoi "colleghi" dicendo che deve cambiare un fusibile, loro si insospettiscono, lui si inventa che è stato "Il numero 19 a dirglielo" segue risposta mal tradotta da itasa (spiace dirlo perché fanno un lavoro strepitoso) ovvero "That big guy 19? Really?" diventa "Quel ragazzone di 19? Sul serio?" la traduzione giusta doveva essere "Davvero te lo ha detto quel ragazzone del numero 19?" oppure "Davvero te l'ha detto quel pezzo grosso del 19?" come hanno tradotto quelli di subsfactory
Viene da chiedersi chi sia sto benedetto numero visto che Gael e i suoi sembravano parlare di tutto tranne che di fusibile, il loro dialogo pareva pieno di messaggi in codice...
L'uomo parla di nuovo con Olivia, alla quale aveva detto che la resistenza è inutile e non rende sicuro il mondo, ora aggiunge che davvero pensano di vincere? Olivia dice che devono farlo per non rendere vano il fatto che siano morte così tante persone.
Nel frattempo Etta e Peter hanno acceso l'elettricità, Walter fonde l'ambra intorno alla telecamera con un laser, il nostro amato scienziato si diverte come un matto XD, coinvolgendo nel suo gioco Astrid.
Rientrano suo figlio con la nipote che va dal lealista per consegnarlo alla resistenza, Olivia prova di nuovo a convincerla che non è giusto usare gli stessi metodi dei pelati, che quell'uomo è diventato lealista per il figlio, Etta non ci crede ed alla fine si scopre che ha ragione.
Infatti mentre lo porta in un campo per giustiziarlo, l'uomo confessa tutto, lei, dopo averlo fissato con odio terrificante, lo grazia cosa che spinge l'uomo a schierarsi con loro.


Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

Clicca per vedere l'immagine alla massima grandezza

La ragazza manda un messaggio alla madre per farle capire cos'ha fatto, grazie al suo sguardo pietoso.
Al laboratorio, intanto, si vede finalmente la cassetta, dove c'è su lo stesso Walter che racconta che se lo stanno vedendo significa che è morto (aridaje!!)e che loro sono l'ultima speranza per l'umanità (quando dice questa frase inquadrano per un lungo istante i Bishop, padre e figlio), che sono stati scelti per quello e che è il loro destino.


Aggiunge poi, cosa più importante, che su varie cassette c'è il piano anti osservatori, varie cassette che ovviamente sono state messe in giro, da chi? Da September, mi ci gioco qualunque cosa e scommetto pure che si vedrà pure lui nelle prossime.
Quindi nei prossimi episodi inizierà  la caccia al tesoro... ehm delle cassette.
Episodio meno d'azione come dicevamo che ci permette di vedere i vari punti di vista, dando un volto un po' umano anche ai "mostri" e di avere un altro filo conduttore, ovvero appunto la caccia al tesoro.
L'idea è carina anche se non originale, spero che non vadano realmente avanti per 13 episodi con sta storia, anche perché nella mente di Walter ci dovrebbero essere altri segreti.
Georgina Haig primeggia in questo episodio dando un grande spessore al suo personaggio, mostrandone i chiaro scuri, la sua rabbia, il suo odio, la sua sete di vendetta, il suo bisogno di avere un appoggio e un sostegno da parte dei genitori, che incolpevoli, l'hanno lasciata sola per venti anni.
Veramente un grande acquisto del cast già strepitoso di Fringe.
Joshua Jackson ed Anna Torv anche loro bravi, soprattutto nelle scene intimistiche tra di loro o con la figlia, in cui tirano fuori le loro paure, le loro debolezze e la loro forza.
Di sicuro l'amore tra Olivia e Peter ha raggiunto una nuova vetta, quello di genitori veri ed umani.
John Noble un po' in ombra, ma sempre bravo, che regala sempre qualche battuta ed interagisce sempre alla grande con Jackson, di cui sembra sempre il padre.
Voto Otto
Promo della 5x3, che precede la prima pausa di stagione a causa del baseball: ho già pronte la macumbe XD anche perché la 5x4 sarà un game changing per Peter: vedrete che avremo un cliff hanger da paura nella 5x3! Sgrunt!
Comunque in quest'ultimo episodio si scoprirà un villaggio di gente che raccoglie la storia umana ed ha il viso pieno di terra.
Pare che Walter li conosca perché dovrebbe aver lasciato a loro altre cassette.
Alla prossima ;)
p.s: fonte immagini: Fringe Files



 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...