giovedì 15 dicembre 2011

Nazismo, Talebani e politicamente corretto

Ciao a tutti!
Ho già detto che odio il politicamente corretto, vero?
Lo detesto, la trovo una forma di ipocrisia, un'istigazione alla menzogna più becera e pure un tentativo vomitevole di dover accettare, in nome della libertà di opinione, le peggiori aberrazioni!
A cosa mi riferisco?
Ieri un simpatico essere ha avuto il fegato di venire a dire che è giusto che la stampa non abbia dato peso al "movente politico" del serial killer di Firenze, che è giusto definirlo pazzo e che tutte le idee meritano rispetto, anche quelle che "non ci piacciono" come se si potesse farne una mera questioni di gusti quando si parla di certe ideologie.
Bene, io ve lo dico chiaro e tondo: io di rispetto per l'ideologie naziste, xenofobe, talebane e chi ne ha più ne metta, non ne avrò mai, mi fanno orrore, non meritano neanche l'appellativo di idee, sono aberrazioni della mente umana, dimostrano solo quanto l'uomo possa essere malvagio e schifoso.
E se qualcuno mi viene a dire "non rispettando certe idee dimostri razzismo ideologico" bene che lo pensi pure: me ne sbatto!
SONO FIERA DI PROVARE ORRORE PER CERTE SCHIFEZZE!
E vorrei ricordare a certi signorini politicamente corretti che in Italia esiste pure il reato di apologia di fascismo, ma esistono pure i reati di istigazione all'odio razziale o in base al sesso, ecc!
Quindi se qualcuno vuole venire qui a pontificare sulla libertà di espressione che deve essere per tutti, si deve anche ricordare che certe "opinioni" sono un oltraggio ed un'offesa alla dignità della persona umana e come dice oggi il nostro presidente "Bisogna contrastare sul nascere chi predica il razzismo".
Questo non vuole dire che si deve uccidere certe persone, solo fargli una seria rieducazione civile, magari cominciando da questo principio base della nostra Costituzione:
"Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge: non esistono differenze di razza, di religione, di sesso!"
Buona giornata, Silvia p.s: vorrei sottolineare che tra questi imbecilli politicamente corretti ci sono coloro che definiscono giusta l'infibulazione perché fa parte della "cultura" araba.

4 commenti:

Mauro ha detto...

Cha cattiva, questa scorrettissima Silvietta!

Quasi quasi sarebbe da mollare il guinzaglio e scatenarla contro certi tipi ;-)

Saluti,

Mauro.

Silvietta ha detto...

Roarrrrrrrrrrrrrrrr ^^
Del resto io amo il lato oscuro...
La conosci la battuta?
"Join the dark side: we have a cookies" XD
Me fa piacere che apprezzi Mauretto^^

Mauro ha detto...

Però Fuji lo lasci a casa. All'attacco ci vai da sola :-)

Krishel Mir ha detto...

Che poi a ben vedere l'infibulazione sarebbe una pratica tribale più che araba e musulmana in genere. Immagino che quelli che dicono che sia giusta magari vorrebbero vedere la donna con il velo...
Mica ho tanto torto quando dico che certi se potessero ci manderebbero di nuovo al rogo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...