martedì 4 ottobre 2011

Orrori multimediali

Buon martedì a tutti.
Avrete sicuramente sentito parlare, dolenti o volenti, dei vari delitti "importanti", da quello di via Poma a Marta Russo, da Garlasco a Perugia, passando per Avetrana e Brembate.
Non è mia intenzione fare una lezione di giornalismo a qualcuno, non posso dare completamente torto alla stampa se si occupano di alcuni casi che fanno vendere più copie o fanno alzare gli ascolti.
Dal mio punto di vista( e ne parlai mesi fa Qui e Qui ) c'è sicuramente un abisso tra il legittimo interesse e la morbosità ed entrambe le cose coinvolgono tanto la stampa che la gente comune, c'è poco da fare.
Sicuramente la stampa ci mette del suo a fare ore ed ore di dirette sul delitto di turno, ma gli ascolti e le vendite dimostrano che molta gente ama un po' troppo tali dirette.
Ieri sera come molti di voi sapranno c'è stato il verdetto della Corte di Assisi di Appello sul caso di Perugia.
Ora, al di là di quello che si possa pensare sugli imputati (  io sono colpevolista, non voglio nascondermi dietro ad un dito), ci sono svariate cose più importanti che mi disturbano in questa vicenda:


1-La vittima e la sua famiglia sono passati in secondo piano, anche nelle notizie ( vedere speciali televideo Qui per fare un esempio), prima si parla degli imputati e in fondo in fondo in fondo in fondo della vittima.
Questa povera ragazza, Meredith Kercher, è stata quasi totalmente dimenticata dalla stampa così come la sua famiglia, troppo dignitosa e riservata per fare ascolti.

2-L'indegno attacco di tv e giornali Usa contro la nostra giustizia mi da veramente fastidio, proprio loro parlano che condannano decine e decine di innocenti alla pena di morte spesso per puro razzismo, l'ultimo caso è di poche settimane fa...
La nostra giustizia ha mille falle, sicuramente, ma gli imputati da noi hanno molte garanzie e di certo se vengono condannati non finiscono sulla sedia elettrica dopo la quale non si può certo rimediare a degli errori giudiziari.
Da questo punto di vista non vedo molte differenze tra la lapidazione nei paesi del Medio-Oriente e la più "umana" iniezione letale dato che in entrambi i casi spesso a pagare sono poveretti innocenti.

3-Molti anti-americani hanno parlato, a torto, di ingerenze della Clinton in questa vicenda, vorrei ricordare che furono i famigliari di uno dei due imputati (scusate ma non intendo fare nomi, tranne quello della vittima: tanto li conoscete tutti) a coinvolgerla nella vicenda Qui , la signora Clinton disse più volte che la nostra giustizia si stava comportando bene e non vedeva comportamenti anti-americani negli atteggiamenti dei nostri giudici, però hanno fatto più rumore le sue prime parole "Pronta ad ascoltare i dubbiosi", cosa che peraltro avviene per ogni caso.

4-Gli avvocati di tutte le parti, così come i vari psicologi e giudici ( a tempo perso ndr), che vanno in qualunque trasmissione tv, apparendo come star: sarebbe ora di imporre il silenzio stampa in questa benedette vicende giudiziarie.

In ultimo spero sinceramente che la povera Meredith Kercher possa avere giustizia in futuro, che siano questi i colpevoli ( e io voglio sempre cercare di mantenere un dubbio perché malgrado i potenti mezzi degli imputati mi auguro che i giudici abbiano agito con serenità e basandosi sulle prove e sui fatti) o altre persone sconosciute, beh che siano finalmente condannati.

Buona giornata, Silvia





10 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono,come sempre,completamente d'accordo con te tesoro!! Al di là del giudizio di merito sull'innocenza e la colpevolezza (cosa che non spetta a noi decidere,a maggior ragione perché non possiamo leggere nello specifico gli atti..) ma quello che hai sottolineato tu disturba ancora di più!! La cosa peggiore è che questa ragazza è stata quasi "dimenticata",tutti parlano di Amanda che ormai è diventata una star,e di lei che è morta nessuno dice più niente!! Però che ora gli USA vengano a fare a noi delle lezioni di "buona giustizia" mi fa davvero ridere.. Non dovrebbero nemmeno dire A visto che hanno mandato a morte nemmeno 2 settimane fa un uomo innocente condanato su testimonianze poi ritrattate.. Che scandalo!!
Penso anch'io che ormai il silenzio stampa sia la cosa migliore,perché qui secondo me si sta esagerando!
Simona.

Anonimo ha detto...

Anch'io sono completamente d'accordo con tutto. Soprattutto per il punto 2.
Se pensiamo che, un esempio a caso, in America c'è un'italiano condannato a (qui parlo di come mi ricordo la vicenda quindi potrei sbagliare qualcosa) 8 anni di carcere senza prove senza referti senza riscontri di DNA o altro perchè accusato da una ex (americana) con qualche problema di testa (certificate), con diverse condanne sulle spalle (certificati), che ha prodotto una fotografia fatta chissà quando (la pettinatura non corrispondeva al periodo della denuncia ed era completamente diversa) dove esibiva un occhio nero che chiunque potrebbe farsi con un po' di trucco...
Questo si è fatto un bel tot di anni di carcere fra poco esce e si è pure preso l'epatite nelle loro belle prigioni.
Bah.

ImpiegataSclerata

Kelvin ha detto...

Ciao Silvia, mi chiedi un parere e ti rispondo volentieri, dicendoti però che queste cose mi appassionano ben poco... se possibile cambio canale o salto pagina e passo ad altro. Non riesco davvero a capire (e mi fa MOLTA impressione) come mai la gente sia così sadicamente affamata di cronaca nera...

Detto questo, sul delitto Kercher l'unica cosa che mi sento di dire è che mi auguro VERAMENTE che non si sia trattato di un verdetto 'mediatico', e che i giudici non abbiano subìto alcuna pressione da parte dei 'poteri forti'.

Quello che mi pare di aver capito è che le nostre forze dell'ordine, nella fattispecie, hanno dato prova di un dilettantismo clamoroso! Da quel poco che ho letto ho appreso che le prove sono state incredibilmente e maldestramente 'contaminate', che l'area è stata recintata e messa in sicurezza con un ritardo clamoroso, che in tutta la casa c'erano impronte di chiunque, lasciate lì da curiosi e da chissà chi altro... è ovvio che in questo caso la difesa ha gioco facile: se riesci a dimostrare che le prove non sono attendibili hai vinto il processo, perchè senza prove non si può condannare nessuno, indipendentemente dall'essere colpevolisti e innocentisti.

Insomma, mi pare proprio che la nostra magistratura inquirente in questo 'giallo' abbia fatto una gran brutta figura... e del resto mi pare impossibile che due ragazzi di vent'anni, con gli ormoni a mille e il cervello disconnesso dall'alcol, abbiano saputo architettare il 'delitto perfetto'. Se non si trova un colpevole è solo, a mio avviso, per la negligenza di chi doveva adempiere a certi (delicatissimi) compiti.

Poi, sul fatto che gli americani non abbiano certo niente da insegnarci in fatto di moralità e etica, con me sfondi una porta aperta: noi italiani attendiamo giustizia da 12 anni per la strage del Cermis, che uccise 20 persone... di questo la Signora Clinton non parla. Ma questa è un'altra storia.

Sauro

Laura ha detto...

E anche io non posso che concordare su tutti i punti, specie l'1 e il 2!
E siccome anche se non sarà giusto e corretto dirlo io lo dico lo stesso che anche io sono colpevolista, ripeto quanto già detto altrove, che ho sentito in TV che la signorina Knox prima di partire ha ringraziato l'Italia. Lo credo bene... se il tutto fosse successo in America restava in galera e buttavano via la chiave, quelli mica sono pusillanimi come noi. Invece torna a casa da persona libera e fa pure la virtù offesa, come se non fosse stata lei (almeno da questo non l'hanno assolta!) a calunniare e cercare di far incolpare un innocente, cioè Lumumba, che guarda caso è nero come Guede, quindi categoria inferiore e dunque sacrificabile senza pensarci. E dice pure che vuole tornare qui in Italia! Certamente, a fare un bel tour di tutte le odiose trasmissioni salottiere, magari dopo aver scritto un libro sulla triste storia della sua vita, così glielo fanno publicizzare meglio.
Sollecito... heh, lui "è rinato"... E Meredith è morta, e io penso a quale rinnovato strazio ha, e avrà per sempre, nel petto la sua, di famiglia, a cui va tutta la mia comprensione e compassione, anche se non gli serve a niente, povera gente.

Silvietta ha detto...

Carissimi vedo che siamo tutti d'accordo sul comportamento indegno della stampa Usa verso la giustizia italiana, che siano loro a volerci dare lezioni di moralità parlando di "giustizia medievale" io non lo accetto proprio.
Tra il sacrosanto caso citato da Simo o quello altrettanto importante citato da Baba, nonché per l'incresciosa vicenda del Cermis citata da Kelvin, dove appunto la diplomazia Usa, in primis la stessa famiglia Clinton, ci trattò da stato di serie b, dovrebbero solo chiudere il becco.
Non sono anti-americana , quello che a me disturba è il loro atteggiamento di "papini del mondo", che purtroppo molte persone approvano, anche molte persone che conosco... Vi consiglio peraltro di dare un'occhiata Qui della serie la nostra stampa zerbinata aglli Usa per zerbinarsi a ehm al nostro premier... e purtroppo non è un fotomontaggio...

Laura credo che tu abbia ragione, la signorina farà presto un libro e magari apparirà pure in qualche film come protagonista ( in un film su se stessa magari -_-'''''), sinceramente per quanto mi sforzi non riesco a vedere innocenti né lei né il ragazzo pugliese, il mio primo pensiero va alla vittima, alla povera Meredith dimenticata da tutti perché in fondo che cosa conta una vita spezzata?
Che schifo.
Credo che Kelvin abbia ragione nel dire che purtroppo che le forze dell'ordine abbiano commesso errori gravi favorendo la difesa sia in questo caso, sia, aggiungo io, che in altri.
Non so dove lessi che ormai si punta tutto sui Ris e zero sulle indagini di una volta, ormai la prova sovrana e sempre solo quella del dna, stiamo freschi, così non condanneremo mai nessuno...
Un caro saluto a tutti!

Anonimo ha detto...

Ma ho sentito male o hanno dato l'assoluzione con formula piena? No perchè questo proprio non si può sentire, capirei l'assoluzione per mancanza di prove (con tutto il casino che hanno fatto i periti, ecc.) ma l'assoluzione con formula piena = per non aver commesso il fatto proprio no.

ImpiegataSclerata

Mauro ha detto...

E io cara Silvietta aggiungo qualche commentino ulteriore: http://pensieri-eretici.blogspot.com/2011/10/amanda-raffaele-rudy-meredith.html

Saluti,

Mauro.

Silvietta ha detto...

Hai sentito benissimo Baba, purtroppo assoluzione con formula piena -_-'''''...

Grassie Mauretto vado a vedere

Anonimo ha detto...

E Guede è stato condannato con rito abbreviato per concorso in omicidio con chi? Con il fantasma formaggino?

SuperBAH!

ImpiegataSclerata

Silvietta ha detto...

In effetti il fantasma formaggino è un ottimo indiziato XD, più della povera ragazza extracomunitaria( che avete sentito non sa se raccontare la sua vicenda in un film o in un libro o in una serie tv, per il "sindacalista" Donald Trump le offre il suo appoggio) e il povero ragazzo meridionale ( il cui padre lavora come "precario" lo ricordiamo), stavo pensando e se fossero stati anche gli zii cattivi di Casper? Oppure ci sono il fantasma di Canterville: lui odia da tempo gli statunitensi perché lo prendevano in giro 100 anni fa...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...