giovedì 7 luglio 2011

Le peripezie del Gatto Ignazio




Buon giovedì a tutti!
La settimana scorsa sono andata nel negozio di animali, che hanno aperto da poco in paese, per comprare la pappa e il famoso antipulci per Fuji.
Mentre scambio quattro chiacchiere con la proprietaria, Marta, la padroncina di Yuki ( Qui ), arriva una signora, tutta trafelata per prendere la pappa per il suo micio e tra una cosa e l'altra si mette a raccontare un fatto abbastanza sconcertante accadutole la vigilia dello scorso Natale.
Ammetto che ci metto un po' a capire che nella vicenda è coinvolto il suo gatto perché la signora ( molto simpatica, parlo sul serio eh) dice "Oh Ignazio cosa gli è successo, non potete capire, non potete sapere. Povero Ignazio".

Io seguo il suo racconto, non comprensibile, finché dice "Ignazio era bianco e poi era diventato nero come la tua poltrona"... e mica scherzava, no, ma andiamo per ordine...
La signora dopo questa frase rivelatoria spiega che alla vigilia di Natale o per meglio dire il 23 Dicembre le è andata in blocco la Caldaia, niente di grave, chiama il tecnico che arriva quando c'è solo il marito in casa, primo grave errore...
Vabbè, proseguiamo...
Il tecnico (???!!!) , che si è fatto pagare la bellezza di 204 euro ( io gli avrei dato 204 calci nel culo), tira fuori il classico aspirapolvere che serve per aspirare il carbone, ma la prima aspirata diventa una soffiata, il marito di lei non dice nulla e si limita a guardare, alla moglie dirà poi "Io non pensavo, non supponevo, non me ne intendo" e giustamente la signora gli risponde inferocita "Ma se vedi che soffia invece di aspirare lo capisci anche tu che c'è qualcosa che non va"...
Comunque ahimè la signora non era presente al momento del misfatto, così il SUPER tecnico prosegue nella sua opera di pulitura (???) della caldaia, alla fine quest'ultima risultò bella lucida in effetti, tuttavia ci fu un piccolo problemino, proprio insignificante eh: la casa della signora (un minuscolo monolocale) era letteralmente coperta di carbone, tavoli, stoviglie, sedie, armadi, vestiti, lenzuola e naturalmente anche il povero Ignazio, che appunto da bianco era diventato nero di carbone.
La povera bestia tentava di pulirsi da se, però siccome non era proprio carbone carbone, ma accumulo di schifezze di un anno, bisognava levargli il grosso.
La signora così portò alla vigilia di Natale la povera creatura dalla sostituta del veterinario e qui passò l'intero pomeriggio nonché l'intera serata a tentare di pulire la bestiola con : shampoo per gatti, poi per uomini, aceto, detersivi, ecc... alla fine funzionò solo il Sole Piatti.
Naturalmente il micetto era sotto anestesia, però vi immaginate la scena di queste due signore, per terra, con il gatto sotto anestesia, coperto di Sole Piatti e Carbone alla Vigilia di Natale?
Poveretti -_-'''...
La dottoressa alla fine le disse "Guarda il grosso è andato via, il resto se lo toglie da solo" e in effetti così avvenne, in ogni caso questa veterinaria sarebbe da premiare per il suo senso del dovere, notare che abita a Sud di Milano, noi siamo a Nord, ci mette un'ora e mezza a tornare a casa...
Nota da Rimarcare: la signora ha detto che, pur avendo lavato casa, vestiti, lenzuola, ecc con qualunque detersivo e fatto innumerevoli docce, per giorni e giorni si trovava lei ( e la casa) coperta di carbone, tanto è vero che i farmacisti ( che sono vicino a lei), appena la vedevano le dicevano
"E' troppo presto per la befana"...
Morale meglio levarsi il carbone da soli piuttosto che lasciare il tecnico in compagnia del marito incompetente, che comunque era più competente del tecnico....
Buon pomeriggio, Silvia p.s: ma ehm... come ho scritto anche su facebook... si può chiamare il gatto Ignazio??? rip.s: nella foto un altro gatto Ignazio trovato in rete...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo che chiamare il gatto Ignazio si presta a innumerevoli svarioni....

Grande tecnico. Chissà quanti affari che fa, se continua così finisce sotto un ponte.

ImpiegataSclerata

Silvietta ha detto...

Difatti, tanti svarioni!

E per il tecnico speriamo che ci finisca per davvero sotto un ponte o magari a spalar carbone

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...