martedì 1 marzo 2011

Bollettino Medico di Silvietta




Buona sera a tutti!
Siccome so che voi miei cari lettori siete tanto gentili e vi preoccupate della mia salute(sto parlando seriamente eh), eccovi il resoconto del primo bombardamento laser
Cominciamo con il dire che, ovviamente, invece di entrare alle 8.30 sono entrata in sala operatoria alle 9.40, ma dopotutto un'ora di ritardo è normale.
Una volta arrivata dal medico, che poi era lo stesso della visita urologica della settimana scorsa e che alla mia domanda "Non le piace l'ospedale nuovo, eh?" ha risposto un esplicativo "Non mi faccia parlare" con la faccia come per dire "Fa cagare"(Da sottolineare che settimana scorsa aveva detto all'infermiere di essersi rotto di dover dare indicazioni a tutti), abbiamo sbrigato le ultime formalità e poi dentro per quasi due ore.




Prima di iniziare il secondo medico, di una gentilezza squisita, mi informa quattordici volte che:

1-Si sentiranno solo dei lievi colpetti (come no)

2-Uscirà un po' di sangue dalle urine

Io dico che non c'è problema, sono abituata soprattutto all'ultima cosa, dati i miei persistenti problemi di calcoli e cistite(ereditari, però i miei reni funzionano relativamente bene, grazie a Dio), ma lui non ascolta e come è detto lo ripete quattordici volte...
Durante l'intervento sento delle botte terrificanti all'interno, inizio ad avere delle coliche allucinanti e il secondo medico aumenta la sua già squisita gentilezza dicendo che devo respirare superficialmente altrimenti il calcolo si sposta.
Faccio presente che sto provando a fare del mio meglio, ma non è certo colpa mia se mi vengono dei respironi ogni tanto e lui non trova di meglio da fare che piantarmi una mega borsa del ghiaccio sullo stomaco scoperto per diminuire il mio respiro.
Tempo due minuti, per ovvie ragioni, mi arrivano pure la nausea e il vomito, così l'infermiera deve farmi il plasil, così tra una cosa e l'altra passano i minuti, le botte aumentano e alla fine, soprattutto il primo medico, si decide a fermarsi, fa una breve ecografia e si accorge che, nonostante i lamenti inutili del collega, il calcolo si è rotto, ergo lo scopo è raggiunto.
Usciamo e mi fa sapere che devo fare altri esami questo mese, tra cui esami del sangue e nuova ecografia per controllare l'avvenuta espulsione del calcolo fatto a pezzi, cosa sembra alquanto probabile considerando che ho avuto dei violenti dolori alla vescica da dopo l'operazione per tutto il pomeriggio.
Ora va meglio, anche perché ho riposato per due ore, ma sono parecchio spossata.
Gli altri due, a destra, li dovrebbero levare in Aprile.
Quando poi sono uscita il primo medico in qualche modo si  è scusato per il comportamento del collega "Sa era un po' agitato", beh, meglio così ;)
Adesso vado a sdraiarmi e forse mi vedo un film, se non mi addormento prima.
Buona serata e grazie a tutti per l'interessamento, una Silvietta molto molto molto stanca.

8 commenti:

Mauro ha detto...

Vogliamo una Silvietta completamente sana... e se i medici non si comportano bene, chiamami... gli parlo io a quattr'occhi ;-)

Un abbraccio,

Mauro.

Anonimo ha detto...

Forza e coraggio che questo era il più incasinato, per gli altri due andrà sicuramente molto meglio.

ImpiegataSclerata

Kelvin ha detto...

Un racconto agghiacciante, sia per le conseguenze fisiche su di te che per il resto (su cui è meglio non parlare). Posso solo dirti che mi dispiace per quello che stai passando, e ovviamente spero che tutto si risolva. Niente di più banale, ma non mi viene altro... solo immaginarmi una sala operatoria mi fa rabbrividire... coraggio!

Silvietta ha detto...

@Mauro=Ehehe grassie^_^, allora la prossima che parlo con sua gentilezza gli dirò di rivolgersi a te^^...oggi va meglio comunque...
@Impiegata Sclerata=Grazie anche a te, credo anche io che per gli altri due andrà meglio...
@Kelvin=Che vuoi farci?Pazienza, speriamo davvero di aver risolto. Un grazie di cuore anche a te e un abbraccio a tutti

Anonimo ha detto...

Oggi và meglio, vero?

ImpiegataSclerata

Silvietta ha detto...

@Impiegata Sclerata=sì, va un po' meglio grazie, inizio a pensare che il plasil sia una sorta di sonnifero, ho sonno da martedì e mi dicono che le occhiaie... oggi voglio provare a continuare la tesi, se riesco

AlexPortman80 ha detto...

Altro che ospedale, queste sembrano le forche caudine! Scusami Silvia, l'ho letto solo ora perchè sta maledetta chiavetta internet dà dei grossi problemi... Non servirà a molto, ma pure io ti mando un affettuoso abbaccio, seppur "virtuale". Non posso capire bene quello che hai passato, ma posso immaginare non sia stato per niente facile. Ma vedrai che andrà tutto a posto! Ciao :)

Silvietta ha detto...

@Alex=Grazie di cuore, carissimo, un abbraccio affettuoso si accetta sempre volentieri. Poco alla volta va meglio, anche le coliche continuano... vedremo. Un grosso abbraccio anche a te

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...