mercoledì 1 settembre 2010

Venezia: apre "Black Swan" e iniziano le figuracce della stampa italiana-_-‏

Apre la 67a Mostra del Cinema di Venezia

E iniziano subito le figuracce della stampa italiana-_-'''


Si inaugura oggi la 67a Mostra del Cinema di Venezia, ad aprirla "Black Swan", con Natalie Portman, Wynona Ryder, Mila Kunis e Vincent Cassel, il nuovo film del regista cult Darren Aronofsky, già premiato due anni fa con "The Wrestler".

La pellicola, che è stata fischiata dai giornalisti alla prima proiezione, è attesissima, non nego che avendo visto il trailer sono rimasta a dir poco affascinata, la Portman è superba come ballerina, ricorda davvero, come ha detto una giornalista del Tg3, la protagonista di "Scarpette Rosse", splendido affresco doloroso sulla danza, che consiglio a tutti di recuperare.
Io sono un'ammiratrice di Natalie da prima che facesse "Star Wars" e proprio per questo sono stata sempre estremamente severa, il mio modo di mitizzare qualcuno è sempre stato particolare, l'ultimo film che ho amato con lei è stato "V per Vendetta", che è del 2006, e dopo ne sono usciti molti altri, tra tutti ho odiato "L'ultimo inquisitore" e "L'altra donna del Re" , ennesimo assurdo affresco che dipinge la Bolena come una prostituta arrivista, cosa assolutamente anti-storica e irritante: brave lei e Scarlett, ma il film non lo reggo...
Tutto questo per dire che, finalmente, dopo 4 anni(lasciando da parte "New York, I love you" che da noi, se mai uscirà, lo farà nel 2060, per non parlare del suo corto -_-''' da regista) sono assai attirata da un film con lei.
Parlavo di figuracce della nostra stampa e non mi riferisco certo ai fischi della prima proiezione, che sono leciti, ci mancherebbe solo quello.
La figuraccia è la seguente: al Tg3 come è detto han parlato del film, facendo confronti con opere del passato sulla danza, in primis il citato "Scarpette Rosse", per passare da "Flash Dance" e il recente "Billy Elliot", raccontando anche dell'omaggio a Gassman della Mostra, dove è presente anche Napolitano, invece al non tg, Studio Aperto di cosa parlano? Primo di Carlo Verdone, definito, non so perché "unico eroe della giornata"-_-, fa niente se non inaugura lui la mostra, facciamo gli italioliti-provincialotti, che ignorano il cinema americano solo perché americano-_-, perché "noi siamo di sinistra e odiano la cultura Usa" ...
Ma questa gliela passiamo perché dopo ci viene mostrato un altro servizio, io ho sperato inutilmente che parlassero di "Black Swan"(dopo tutto inaugura la Mostra, ma cosa volete che sia???) o dell'omaggio a Gassman, ma niente i geni dicono che Napolitano è a Venezia in visita privata -_-, il tutto mentre facevano vedere le immagini del presidente con il figlio di Gassman-_-.
Il bello, però, deve ancora venire...
Ci viene mostrato il gossip, la festa fatta in onore di Tarantino, presidente di giuria, dove l'ospite d'onore era, udite udite Naomi Campbell, di cui ci viene raccontata vita, morte e miracoli... sia chiaro a me la Campbell è anche simpatica, però non vedo la necessità di parlarci di lei e non dei film in concorso o fuori concorso ecc... e la cosa drammatica è che queste scemate la vedono anche all'estero, ergo vedrete quante prese in giro.
L'anno scorso, quando quegli idioti delle Iene fecero quel bordello a Clooney, ci pigliarono in giro pure i giornali di gossip americani e inglesi, che quanto ad rozzezza e idiozia non sono secondi a nessuno, ergo tutto ciò dovrebbe farci capire il livello becero a cui siamo arrivati-_-'''.
Scusate il malloppone, ma è possibile che ogni anno bisogna assistere a questa inutile manfrina e l'unico tg che parla dei film a Venezia è il Tg3?E poi basta farci vedere il red-carpet con gli inutili come Afef , I principi vari , ecc mentre Tarantino, Natalie Portman, Alessandro Gassman, il figlio di Vittorio(peraltro attore stimato anche lui!) sono stati mostrati per mezzo secondo netto !!!!!!!!!!!!!!!!!
Notare che su La7, lo scorso anno(forse come presa in giro o come monito)venivano fatti vedere i servizi dei tg nostrani di 40 anni fa alla stessa Mostra:MA DOVE CAVOLO SONO FINITI QUEI GIORNALISTI CHE FACEVANO DOMANDE DI CINEMA??IN UN TOMBINO ?OPPURE LI HANNO RELEGATI AL TG3 O AL TG DI LA7 IN UNO SGABUZZINO ?MA BASTA GOSSIP, BASTA GLAMOUR, VOGLIO SENTIRE PARLARE DI CINEMA
Un'imbufalita Silvia

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...