lunedì 14 settembre 2009

E così non sono la sola a pensare certe cose ...

Buon pomeriggio.
Ieri sera ho trovato una lunga dichiarazione dell'attore scozzese Ewan McGregor, su un forum a lui dedicato( The Hot Scot) , che si può trovare qui:


Ewan McGregor calls out a idiot a journalist
, per chi non avesse dimestichezza con l'inglese, il bell'attore ha detto:
"E' stato stupido, prima di tutto per George.
Invece di fare domande di cinema a George, hanno fatto tantissime domande sulla sua vita privata, personale, ad una conferenza stampa internazionale, oltre tutto si è pure presentato un idiota in mutande dichiarando a George il suo amore e chiedendogli se era gay.
E' stata una vergogna, una perdita di tempo per tutti.
Quando tutto questo è finito, moltissimi giornalisti seri si sono scusati con noi tutti: erano davvero, davvero imbarazzati"

Bene, cioé male, che la nostra stampa avesse fatto una figuraccia lo sapevo da tempo, mi mancava che la cosa fosse diventata internazionale, ma non ci voleva una scienza per arrivarci: Venezia è, di fatto, il Festival del Cinema più antico del mondo ed è il secondo, dietro solo a Cannes, quanto ad importanza internazionale.
Non sono una giornalista, sono solo un'appassionata di cinema, non pretendo di sapere come si debba comportare un giornalista, ma se un evento si chiama
Mostra Internazionale di Arte Cinematografica credo che significhi che ci sono in concorso dei film, dove si parla di registi, attori, attrici, grandi talenti riconosciuti o esordienti, insomma si parla di arte, la cosidetta settima arte.
Sappiano tutti cosa è successo durante la Conferenza stampa di "The men who stare at goats", come avevo scritto qualche tempo fa, temevo che il gossip avrebbe monopolizzato l'attenzione, ma onestamente non mi aspettavo che la stampa rosa, con Le Iene appresso, facesse una tale ed assurda invasione di campo, impedendo, di fatto, a Heslav, Clooney e McGregor di fare quello per cui erano venuti a fare a Venezia, ovvero parlare del film(che, a proposito, sembra davvero stupendo: il trailer è davvero divertentissimo!)e impedendo ai giornalisti di cinema di fare domande di cinema, trasformando una conferenza stampa internazionale in una pagliacciata.
Non so se la stampa rosa e Le Iene conoscessero già l'intervista di McGregor e mi auguro che, una volta letta, non scateni in loro la voglia di assurde ripicche dati i termini con cui sono stati definiti dall'attore scozzese, che dimostra, una volta di più, di essere schietto e diretto.
Mi auguro, invece, che li faccia riflettere, dato, che sono più che certa, sono dei professionisti seri sia i giornalisti di cronaca rosa sia i ragazzi de "Le Iene"(quest'ultimo è e resta un programma di denuncia molto serio, con bellissime inchieste)che proprio per questo sanno capire i loro errori e sanno, quando occorre, fare un passo indietro.
Non voglio fare la morale a nessuno,so che il mondo dello spettacolo è fatuo e vive anche di cronaca rosa(che può essere anche piacevole e divertente da leggere, per rilassarsi), ci mancherebbe, solo spero che alla prossima Mostra del Cinema di Venezia non succeda più una cosa del genere e che magari quando Clooney o Heslav o McGregor si presenteranno di nuovo alla Mostra o a qualche Premiere, qui in Italia, i giornalisti di cronaca rosa si scusino con loro, come hanno fatto, al loro posto i giornalisti di cinema.
Buona giornata, Silvia

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...